La ribollita: un classico della cucina contadina toscana, un piatto di recupero da preparare con le verdure che avete a disposizione in casa.

Ingredienti (per 4 persone):

4 foglie di cavolo nero
6 foglie di cavolo verza
1/2 barattolo di fagioli cannellini
2 patate medie
2 carote
1 cipolla
2 zucchine
1 costa di sedano
1 barattolo di polpa di pomodoro (o passata)
Foglie di prezzemolo q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio Evo q.b.
Pane toscano  raffermo q.b.

Procedimento:

Iniziare col preparare i fagioli, se adoperate quelli freschi, mettendoli a bagno in acqua fredda per tutta una notte e lessarli in abbondante acqua calda il giorno successivo. Se utilizzerete quelli in barattolo, questa operazione non sarà necessaria.

Fate dorare in abbondante olio Evo, la carota, il sedano e la cipolla tritate grossolanamente in una pentola capiente; poi aggiungete le patate tagliate a cubetti e lasciate cuocere 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Unire le zucchine, sempre tagliate a cubetti e successivamente anche la passata di pomodoro e i fagioli con tutto il loro liquido e continuare la cottura per una decina di minuti. Volendo, la metà dei fagioli potete frullarli, per conferire alla ribollita quella cremosità tipica delle zuppe tradizionali.
Aggiungere per ultimo le foglie di prezzemolo, di cavolo verza e di quello nero tritate grossolanamente poi far cuocere altri 5 minuti.

Tradizionalmente questa zuppa veniva preparata aggiungendo ogni giorno qualcosa dall’orto e poi fatta ribollire; per questo motivo si chiama così! In una ribollita che si rispetti però, non dovranno mai mancare il cavolo (sia nero che verza) e i fagioli.

Accompagnare con fette di pane toscano raffermo leggermente tostate e lasciarsi coccolare dal suo sapore antico!!!

Lory & Valina

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *