La crema pasticcera è una delle basi della pasticceria,

è indispensabile saperla preparare

con le dovute accortezze per poi utilizzarla

in innumerevoli preparazioni!

 

Ingredienti:

1 l di latte
250 gr di zucchero
80 gr di amido di mais (o di riso)
1 pizzico di sale
1 bacca di vaniglia (o estratto)
8 tuorli
1/2 scorza di limone grattugiata (facoltativa)

Procedimento:

Mettere a bollire il latte con la bacca di vaniglia incisa per la lunghezza; con la punta del coltello recuperare i semini all’interno e metterli nel latte insieme alla bacca.

Mescolare amido di mais e zucchero, poi aggiungere i tuorli e mescolare bene con la frusta. Al bollore togliere dal fuoco e versare la miscela nel latte mescolando bene, poi rimettere sul fuoco e riportare a bollore, sempre continuando a mescolare.

Togliere dal fuoco e versare in un contenitore, poi frustare bene per un paio di minuti.

Se la volete utilizzare subito, per farla raffreddare metterla in frigorifero 15 minuti con pellicola a contatto oppure spolverando la superficie con zucchero semolato (metodo Massari): in entrambi i modi, raffreddandosi non si formerà la crosticina superficiale.

Le varianti:

Crema da forno: ossia la crema da crostata, per intenderci quella che prima del consumo deve ripassare per un’ulteriore cottura in forno. Diminuire il numero di uova o tuorli (max 6);

Al cioccolato: diminuire la quantità di amido (60 gr per litro) ed aggiungere 200 gr per litro di cioccolato fondente;

Alla nocciola/pistacchio/mandorla: ogni kg di crema pasticcera si aggiunge 100 gr. di pasta oleosa dell’ingrediente scelto;

Chantilly all’italiana (o crema diplomatica): unire ogni 200 gr di crema pasticcera (fredda di frigo) con 100 gr di panna montata, mescolando dal basso verso l’alto.

A presto,

Valentina Pacini

  • 4
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *