Buongiorno e buon venerdì! Inizia il fine settimana e purtroppo si avvicina inesorabilmente anche la fine dell’estate. Per qualcuno è già finita. Già rientrati a lavoro o chini sui libri per correre ai ripari prima della sessione d’esami, vi starete chiedendo come riuscivate a conciliare lavoro, università, famiglia, libri, ecc…
Si tratta di una fase di assestamento che dobbiamo superare tutti! Almeno chi di noi riesce a fermarsi almeno ad agosto. Un breve periodo di estrema confusione e si torna ai nostri pazzi ritmi! Per i libri, però, il tempo lo troviamo sempre! Che sia la sera, prima di lasciar chiudere le palpebre, o in pausa caffè o sul treno, mentre ci dirigiamo verso le nostre mete quotidiane, lo sappiamo tutti: i libri per noi sono e saranno una costante. Oggi voglio parlarvi di “Le paure del cuore”, romanzo d’esordio di Silvia Bortoli.

51Z0i1xcrkL

Titolo: Le paure del cuore
Autore:
Silvia Bortoli
Editore:
Amazon Self Publishing
Genere:
Romance
Prezzo:
0,99 euro Gratis su KU
Link di acquisto: Amazon


SINOSSI

Anche per Giulia è arrivato il momento di spegnere trenta candeline.
Gli anni passano ma è una donna ancora insicura, che vive lottando contro il senso di inadeguatezza che si porta dietro dai tempi della scuola.
Ogni giorno deve tentare di convivere con se stessa, e con i suoi sentimenti per quel amore non corrisposto dai tempi adolescenziali.
Fabio, suo coetaneo, è il classico figlio di papà a cui non manca nulla: bello, ricco e studente universitario fuori corso.
All’apparenza sembrano due persone totalmente diverse, ma in realtà una cosa li accomuna: sanno indossare bene le loro maschere quando sono in mezzo alle persone.
Giulia deve cercare di essere forte di fronte ai giudizi delle persone, oltre a fare i conti col suo cuore ogni volta che incontra Fabio.
Fabio invece deve mantenere il suo status symbol: ha sempre avuto la reputazione del leader del gruppo e vuole mantenerla.
Un viaggio a Santorini, una toccata e fuga a Parigi, e tante ripetizioni di economia avvolte nell’inconfondibile profumo di violetta, li porteranno a conoscersi meglio, con la speranza di potersi levare la maschera e mostrare loro stessi.
Fabio dovrà cercare di andare oltre le apparenze e lottare con il passato, e Giulia dovrà vedersela con le sue continue paure
Riusciranno ad essere il vero Fabio e la vera Giulia, e guardarsi per sempre con gli occhi del loro cuore?

Questo è il primo volume della serie Fearless.

RECENSIONE

A ciascuna di noi, ragazze innamorate dell’amore e del romanticismo, donne divoratrici di romanzi, piace provare ad immedesimarci in storie dove immaginarci forti e decise, belle e quasi perfette. Di tanto in tanto però, ci fa bene leggere qualcosa nel quale non è difficile immedesimarsi; è bello seguire la storia di protagonisti vicini alle nostre vite, distanti dai modelli da copertina e che ci fanno assaporare una bellezza che va al di là del “biondo e occhi azzurri” o del “alta, slanciata e sicura di sè”. Impariamo ad apprezzare una bellezza che risiede dentro e che si palesa all’esterno come quasi fosse una sua conseguenza. Una bellezza delicata, profonda, sensuale, che niente ha a che fare con dei canoni stabiliti dalle riviste o dalle sfilate, ma che trova il fascino anche in quelli che consideriamo difetti e in quelle paure che ci accomunano tutti ma delle quali ci vergognamo o che preferiamo dimenticare, senza provare ad affrontarle. Le paure del cuore mi ha piacevolmente stupita per questo aspetto. Perché nelle mie insicurezze, nelle mie paranoie da ragazza qualunque mi sono ritrovata in quei pensieri che solo teoricamente appartengono a chi veste delle taglie abbondanti e che a conti fatti facciamo tutti. Non riguarderà mai la grandezza dei nostri vestiti, o il colore dei capelli o quanto sono carnose le nostre labbra. La maggior parte di noi non si piace e seguendo quel canone impossibile tendiamo a desiderarci diversi, a stare stretti nei nostri vestiti, ad aver paura di camminare in pubblico se non ci sentiamo a nostro agio, a stare delle ore davanti agli armadi pieni, indecise su quale vestito riuscirà a colmare il nostro disagio per una sera. Durante la lettura di questo romanzo ho visto una ragazza passare dall’assoluta impossibilità di accettarsi allo sbiadirsi dei suoi pensieri. Entra in gioco l’amore ed entrano in gioco i difetti di chi apparentemente pareva perfetto. Inizia a farsi avanti come protagonista una bellezza, una sensualità, un fascino che prescinde da tutti questi pensieri malsani. Ho apprezzato questo aspetto della storia, perché mi ha permesso di fare delle riflessioni anche su me stessa. Il romanzo è molto leggero, scorre e l’argomento è interessante. La scrittura acerba e la modalità di narrazione permette di immedesimarsi nei personaggi, quasi come fossero dei pensieri che si susseguono ininterrotti. Ho trovato poco credibili i dialoghi che qualche volta si fanno distanti dai ritratti dei personaggi e talvolta frettolosi, così come l’evoluzione dei personaggi e la narrazione che in alcune situazioni avrebbe dovuto respirare un po’ di più.
Consiglio la lettura a chi ha voglia di una storia leggera, romantica e a chi è disposto ad abbandonare quel canone di bellezza che nella maggior parte dei casi non ci appartiene. Ci sono momenti per sognare storie impossibili o altre meno incredibili ma altrettanto romantiche e piene di cuore, anche là dove le paure hanno deciso di regnare.

13240755_278503859151041_941671278220610440_n

Alessia Di Maria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *