Eccoci qua, io arrivo sempre tardi perché ho centinaia di libri da leggere quindi la mia non sarà mai una recensione in anteprima 😛

Ho finalmente letto il romanzo di Lucrezia Scali, “Te lo dico sottovoce” edito Newton Compton, e questo lo avevate intuito; la novità è che sono pronta per la mia recensione a caldo, prima però vi lascio qualche dettaglio sul romanzo nel caso in cui non lo aveste ancora letto… il ché mi sembra quasi impossibile visto che è stato in vetta alle classifiche per mesi.

downloadSINOSSI:

Mia ha trent’anni, un passato che preferisce non ricordare e una famiglia da cui cerca di tenersi alla larga. Meglio stare lontano dalle frecciatine della sorella e da una madre invadente che le organizza appuntamenti al buio… Di notte sogna il principe azzurro, ma la mattina si sveglia accanto a Bubu, un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo morbido. La sua passione sono gli animali e infatti, oltre a gestire una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino, Mia sta per realizzare un progetto a cui tiene moltissimo: restituire il sorriso ai bambini in ospedale attraverso la pet therapy. Il grande amore romantico, però, non sembra proprio voler arrivare nella sua vita. O almeno, così pensa Mia, prima di conoscere Alberto, un medico affascinante, e Diego, un ragazzo sfuggente che si è appena trasferito a Torino dalla Puglia. Cupido sta finalmente per scagliare la sua freccia: riuscirà a colpire la persona giusta per il cuore di Mia?

Recensione

Premetto che non vi dirò mai cosa accade nel romanzo, non mi piace fare spoiler travestiti da recensioni! Detto ciò, la prima cosa che mi viene da dire pensando a questo romanzo, soprattutto gli ultimi capitoli che ho divorato in pochissimo tempo, è EMOZIONI. Ce ne sono davvero tante, di diverso tipo: c’è il dolore di una madre, anzi diversi tipi di dolore che una madre può provare. C’è l’amore smisurato per gli animali, uno dei messaggi più belli che abbia letto in questo libro è che l’amore di un cane, in questo caso, può davvero rendere felice chi sembra non averne alcun motivo. Anche se si tratta di una felicità effimera.
E poi, la dedizione verso questi esseri indifesi, altro messaggio importante che credo abbia colpito al cuore tutti coloro che, come me, amano smisuratamente gli animali. E poi c’è l’amore tra due persone che può affrontare tante cose.
Questo romanzo offre tanti punti di riflessione, è ben scritto e davvero scorrevole. Ho adorato anche il protagonista maschile, i dialoghi pungenti e quelli con più carica emotiva. A questo punto direi che 5 stelle ci stanno tutte!

Brava Lucrezia, continua così!

13244872_278503879151039_7692919659396933458_n

Cinzia La Commare

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *