Oggi è lunedì e questo cosa vuol dire? RECENSIONE!
Oggi vi parlerò del libro: Amore zucchero e cannella, di Amy Bratley. Prima di iniziare con la mia opinione ecco a voi la sinossi:

Trama:

amore-zucchero-e-cannella_3604_x600C’è un solo rimedio per alleviare le pene d’amore: i buoni, vecchi consigli della nonna. Juliet aspetta da una vita questo momento. Finalmente una casa da dividere con Simon, un vero e proprio nido d’amore pieno di piante di cui prendersi cura e invaso da profumi di torte appena sfornate. Ma il sogno è destinato a svanire: la prima notte nel nuovo appartamento, Juliet scopre che Simon l’ha tradita con la sua migliore amica. Il suo cuore è a pezzi, il dolore insopportabile, quella casa tanto desiderata d’improvviso è ostile. Niente pare esserle d’aiuto. Finché un giorno, rovistando tra le scatole ancora da aprire, Juliet s’imbatte nei vecchi libri della dolce nonna Violet, con cui è cresciuta dopo che la madre l’ha abbandonata. In quelle pagine ingiallite, ricche di preziosi consigli e piene di appunti, Juliet sembra trovare il conforto di cui è in cerca: forse lì c’è quel che serve per tornare ad amare la sua nuova casa e a curarla come avrebbe fatto un tempo sua nonna, ricette segrete per dimenticare ai fornelli chi l’ha fatta soffrire, o tanti modelli di carta che attendono solo le sue mani, per trasformarsi in splendidi foulard, copricuscini, grembiuli pieni di pizzi. Ma un giorno, nascosta tra quelle pagine degli anni Sessanta, Juliet trova una lettera. Una lettera che parla di qualcuno di cui lei ignorava l’esistenza… Il passato sembra riaffiorare e portare con sé un alone di mistero.
E se riviverlo fosse l’unico modo per ritrovare se stessa e lasciarsi andare a un nuovo amore?
Che cos’è la felicità? Una casa, con dentro le persone che ami.

Recensione:

Ammetto che la prima cosa ad incuriosirmi è stato il titolo insolito o forse perché si evincevano consigli della nonna che potevano risultare interessanti e utili, ma non sapevo cosa aspettarmi una volta portato a casa. La trama era interessante, il titolo faceva la sua parte e con essa anche la copertina… sebbene non si debba giudicare un libro da essa è scontato che questa attiri molto l’attenzione di chiunque.
Poi ho iniziato a leggero e devo ammettere che le prime pagine scorrevano tranquille, non era la storia che mi ero immaginata ma non era nemmeno da cestinare. E’ stata una lettura piacevole, scorrevole e in alcuni tratti più interessante rispetto ad altri punti, ma non posso lamentarmi più di tanto.
Amore zucchero e cannella è un romanzo che suscita un po’ di curiosità, tratta di argomenti anche “difficili” come l’essere abbandonati, l’essere soli, provare rimorsi eccetera, senza renderli però troppo pesanti. Amy Bratley riesce anche a far filtrare qualche battuta divertente  che alleggerisce di molto il racconto, introducendo anche dei personaggi allegri e strampalati, che non fa mai male.
Alla fin fine a questo libro darò quattro stelle, mi aspettavo un qualcosa in più dalla storia, ma non per questo non mi è piaciuto. E’ leggero, scorrevole e adatto per una lettura poco impegnativa.

Linda.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *