Oggi voglio parlarvi di uno dei miei autori preferiti: Nicholas Sparks. In realtà più che parlarvi di lui voglio parlarvi di uno dei romanzi più belli, secondo il mio parere, e conosciuti: L’ultima canzone.

Trama:

 

ULTIMA-CANZONEVeronica Miller, detta Ronnie, ha diciassette anni, vive a New York, frequenta i club più trendy della città e crede di essere una ragazza indipendente, fino a quando si ritrova a passare l’estate nel North Carolina, con il padre Steve, ex insegnante di pianoforte e concertista, che ha abbandonato la famiglia ormai da tempo. Ronnie lo detesta, non vorrebbe più avere niente a che fare con lui, ma sua madre ha preso una decisione irrevocabile: spedirla insieme al fratellino Jonah tra le braccia di quel padre quasi sconosciuto, in uno sperduto paesino della costa orientale dove il massimo divertimento è pescare e fare surf. Ronnie è convinta che quella sarà la peggiore estate della sua vita. Eppure… Steve è sempre il padre che le ha insegnato ad amare la musica, e che ha scritto per lei le canzoni più belle. Eppure, conoscere Will, l’ultima persona da cui credeva di poter essere attratta, significa vedere il mondo con occhi nuovi. Con lui, Ronnie vive esperienze che a New York non aveva mai nemmeno immaginato, come sorvegliare per tutta la notte un nido di tartarughe marine e contemplare in silenzio il calare del sole sulla linea dell’orizzonte. Così, quasi senza rendersene conto, si ritrova perdutamente innamorata, per la prima volta nella sua vita.

Recensione:

Come ho già preannunciato Nicholas Sparks è uno dei miei scrittori preferiti, ho letto parecchi dei suoi libri che magari recensirò pian piano, e ne ho amati altrettanti. L’ultima canzone è uno di quelli che ho trovato più interessanti, sebbene molte delle storie di Spakrs ci lasciano con le lacrime e sommersi da fazzolettini, devo ammettere che in questo vi è una svolta interessante. Non fraintendetemi… ci sarà sempre da piangere ed emozionarsi come è giusto che sia quando si legge un libro di Sparks… del resto è risaputo che le lacrime sono un po’ il suo marchio di fabbrica.
L’ultima canzone non è il classico libro che parla di una storia d’amore tra un ragazzo e una ragazza, Ronnie e Will in questo caso, ma è un libro che tratta anche l’amore di un padre verso i propri figli e l‘amore che i figli provano verso la famiglia, un senso di dovere che cresce, dettato dall’affetto, dentro oguno di noi. Questo è un libro che ti aiuta a riflettere, ad apprezzare le cose più semplici finchè le abbiamo, che ti travolge di emozioni.
Ti insegna che l’amore tutto distrugge e tutto ripara.

“Se non avevi intenzione di dirmelo, perché mi hai fatta venire qui? Perché potessi guardarti morire?”
“No, tesoro. Al contrario. Ti ho chiesto di venire perché così io potevo guardarti vivere.”

Mi sono emozionata insieme ai protagonisti, ho pianto e non me ne vergogno, ho sofferto e sorriso con loro ogni attimo e pagina dop pagina ho amato il rapporto che si andava a solidificare tra padre e figlia. Sparks non delude mai e nemmeno con L’ultima Canzone l’ha fatto. Ogni momento narrato sembra quasi di viverlo e di essere il protagonista stesso del romanzo. Ho amato Ronnie, con il suo carattere forte, ma molto dolce al tempo stesso. Un personaggio ben costruito nei minimi dettagli, sicuramente non banale.
Io consiglio vivamente a chiunque questo libro, è adatto a qualsiasi età, a chiunque desideri sognare, emozionarsi e vivere attraverso le emozioni trascritte in questo libro.

La guardò con la certezza assoluta di essersi innamorato. La strinse a sé e la baciò sotto il manto di stelle, chiedendosi come fosse mai stato possibile avere avuto la fortuna di averla incontrata!

Curiosità:

Basato sul libro “L’ultima Canzone” è stato girato un film chiamato The Last Song nel 2010. Nicholas Sparks ha scritto anche la sceneggiatura di questo film che ha come protagonisti Miley Cyrus, nei panni di Ronnie, e Liam Hemsworth, nei panni di Will. Il film è uscito negli Stati Uniti il 31 marzo del 2010 e in Italia il 30 aprile dello stesso anno.

star5
Linda.

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *