francamente-me-ne-infischio_Grazia-Cioce

Titolo: “Francamente me ne infischio ( o forse no)”
Serie: Youfeel Mood Romantico
Autore: Grazia Cioce
Editore: Rizzoli
Genere: Romantico
Prezzo: € 2,99
Date di pubblicazione: 26 Maggio 2016

Ben ritrovati cari lettori di tratto rosa, qui è Yls che parla ed è pronta a fare una nuova recensione per voi! Oggi vi parlo di un racconto della famosa collana di Rizzoli, Youfeel. La storia di Grazia Cioce mi è piaciuta tantissimo. Inizio con il dirvi che si tratta di un racconto breve che potete acquistare e leggere in spiaggia mentre prendete il sole e vi assicuro che il tempo passerà in un battibaleno. Grazia Cioce è molto brava a scrivere, il suo racconto mi è risultato molto piacevole. Non conosco nient’altro di questa autrice, questo è il suo primo lavoro che leggo e sono sincera quando dico che sono rimasta piacevolmente colpita. Ho adorato la protagonista, Teresa: diciamo pure che caratterialmente sono molto simile a lei e in quanto a calci e a modi di fare siamo quasi due gocce d’acqua. L’unica cosa che non ci accomuna è Rossella Ohara (e la matematica!), ma per il resto è stato impressionante leggere di un personaggio che si comporta esattamente come mi comporterei io (un po’ terrificante lo ammetto!). Le amiche di Teresa sono come le mie amiche (si chiamano pure così parliamone!) e le ho amate. Giuro, non ho potuto odiare nessuno in questo racconto! Giovanna, la sorella di Teresa è una vera bomba! Adorerei avere una sorella del genere così determinata, romantica e buffa.

Quanto a personaggi maschili, sono follemente innamorata di Alessandro. Non solo è il mio nome maschile (italiano) preferito, ma è anche il genere di ragazzo per cui probabilmente perderei la testa. Grazia Cioce mi legge nella mente, io lo so! Okay, diciamo che il personaggio di Alessandro è ben articolato e mi piace il suo rapportarsi con Teresa, tantissimo. Il loro odio iniziale (in realtà poi, da parte della sola protagonista), si trasforma in qualcosa di veramente autentico, prima con sfumature di amicizia e, poi, in sfumature più intense, fino a giungere a quello che io reputo vero amore (insomma, chi mai si vestirebbe da Rhett?!): meraviglioso! Questo racconto della collana Youfeel mi è piaciuto tantissimo. Grazia Cioce è stata molto abile, in sessanta pagine circa, a descrivere una storia di mood romantico in maniera tale da renderla obiettivamente realistica. Mi piace che le persone usino il realismo, perché generalmente rende una storia ancora più bella ed emozionante ed effettivamente, Rizzoli con la Cioce ha fatto proprio centro.

Lo stile di Grazia Cioce è molto semplice: la storia è narrata in prima persona ed è leggibile a tutte le età. Non credo ci sia un limite minimo o massimo, anche perché oltre al lato romantico, ha un lato che io ho trovato piuttosto divertente che è il continuo punzecchiarsi dei due protagonisti. Del resto, come dice il nome stesso della collana Rizzoli ‘Youfeel’ è difficile non rimanere legati ai personaggi di questa storia considerato che, essendo molto verosimile, potrebbe capitare a chiunque di avere un incontro del genere (magari capitasse a me!). Come dicevo, questo youfeel è davvero molto carino e leggibile. Non ho trovato alcun errore e, anzi, sono rimasta piacevolmente colpita anche dalla parte grammaticale alla quale io tengo particolarmente: complimenti a Grazia Cioce, dico sul serio!

Per concludere, vi comunico che da oggi in poi mi riserverò di seguire l’autrice poiché mi ha colpita davvero in positivo e sono estremamente curiosa all’idea di poter leggere qualche altro suo lavoro. Anche per oggi, comunque, è tutto! Vi consiglio vivamente questo youfeel romantico, sono sicura che non ve ne pentirete affatto!

13244872_278503879151039_7692919659396933458_n
A presto,
Yls.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *