index

Rieccoci cari divoratori di libri! Vi ho già parlato del primo volume della serie dei desideri, di G.J. Walker – Smith e ora non posso fare altro se non passare al secondo volume di questa fantastica autrice. Il titolo del romanzo si chiama ‘E l’amore chiamò’ ed è stato pubblicato a Giugno da Newton Compton mentre il terzo volume  (le sentite le mie urla di gioia?) è arrivato in Italia questo Agosto. Come rendere una lettrice compulsiva felice, lo state facendo nel modo giusto! Newton Compton non mi ha delusa nemmeno questa volta e nemmeno la stessa autrice che, anzi, con questo romanzo, mi ha entusiasmata ancora di più.

Come ho detto, ‘E l’amore chiamò’ è il secondo volume della serie dei desideri, arrivata in Italia l’estate scorsa. Avevamo lasciato Charlie e Adam ad un bivio e il nuovo romanzo, sempre un young adult romance, ci fa sapere che Charlie è partita con Noah e si trova in sud Africa, dopo aver girato per un anno il mondo con lui. Inutile dire che il cuore della nostra Charlie batte solo per Adam e dopo svariate discussioni eccola alle prese con un aereo diretto a New York, nell’appartamento di Gabrielle, la sua ex insegnante di francese, nonché ragazza di suo padre. Questo libro si apre proprio bene, soprattutto perché Charlie è del tutto spaesata e sicuramente non abituata ad una città così caotica come New York. La fatidica domanda è: troverà Adam? Ebbene sì, ma prima che i due possano finalmente stare insieme, la povera Charlie avrà il piacere di conoscere il fratello maggiore (che io adoro!) e numerosi personaggi più o meno importanti e più o meno simpatici. Insomma, i due ragazzi riescono a ritrovarsi e coronare il loro sogno d’amore. Sì, certo come no! G.J. Walker – Smith è la scrittrice più sadica che io abbia mai conosciuto e decisamente non vuole regalare il lieto fine ai suoi personaggi. Oltre ad aver a che fare con l’ex ragazza di Adam che io trovo assolutamente psicopatica, Charlie dovrà vedersela con la famiglia di Adam, nello specifico con la madre del ragazzo che ama. E se da una parte incontra persone che le saranno amiche, d’altra parte riuscirà a trovare filo da torcere.

In questo secondo volume ho adorato Charlie. È una donna con degli ideali e dei valori e non è disposta a cambiarli per piacere agli altri. Amo il suo essere sincera, il suo essere se stessa senza che gli altri possano manovrarla in alcun modo e ho adorato il suo mettersi in gioco. In questo libro, il suo personaggio è cresciuto moltissimo, cosa che non posso dire di Adam che, invece, avevo amato nel primo romanzo. Diciamo pure che a New York si è dimostrato proprio cieco nei confronti delle persone che aveva intorno e questo ha senza dubbio aiutato a rendere infelice Charlie. Inutile dire che, anche questo finale è molto aperto (diciamo pure che appena terminato di leggere il libro i miei stati d’animo sono stati, nell’ordine,: rabbia, delusione, tristezza, rabbia, voglia di leggere il seguito) tanto che sono molto felice che Newton Compton non abbia aspettato un anno per pubblicare il terzo romanzo, altrimenti sarei morta nell’agonia dell’attesa.

La copertina di questo young adult richiama quello del primo libro della serie dei desideri e sono contenta di dire che è molto graziosa e pertinente al libro. La traduzione, ancora una volta, risulta impeccabile e non posso fare a meno di ringraziare Newton Compton e chi si è occupato di questo volume perché mi ha resa estremamente felice. Il libro è scorrevole, come ben sapete amo la G.J. Walker – Smith anche se è molto sadica e si diverte a giocare con il cuore dei lettori, ma assolutamente, mi sento di consigliare questo bellissimo romanzo! E mi raccomando, aspettatevi la recensione del terzo volume!

Anche per oggi ho finito! Tornerò settimana prossima a tormentarvi con un’altra recensione!

Alla prossima,

Yls.

13244872_278503879151039_7692919659396933458_n

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *