Quando si parla di terme si pensa sempre al relax, alle piscine riscaldate e ai massaggi… di certo non associamo questo posto ai bambini. Invece, dopo un po’ di ricerche e aver avuto dei suggerimenti dalla pediatra, ho scoperto che le terme per i bambini sono un vero toccasana!

I primi anni del nido sono micidiali, ogni due giorni parte il naso colante, la tosse, i vari malanni e anche le otiti.

Combattere certi tipi di malanni non è facile. Molte volte bisogna ricorrere all’antibiotico, altre combattere con l’aerosol e i lavaggi nasali.

Emanuele ha avuto, purtroppo, molte otiti. È stato un inverno tremendo, fatto di pianti e di fastidi. Ad una delle ultime visite con la sua pediatra mi ha consigliato di fare aerosol con delle fiale di acqua termale. Devo dire che nel giro già della prima settimana ho notato dei miglioramenti, visto che il bambino ha sempre catarro.

Cosi, navigando nel web, ho visto che tantissimi terme offrono dei trattamenti già dalla tenera età (da circa 30 mesi); sono un alleato importantissimo.

Le cure termali proteggono da otiti, bronchiti, raffreddori e influenze, insomma tutti quei malanni che toccano l’apparato orecchio, naso e gola.

La prevenzione è importantissima per evitare nella famiglia il contagio, inoltre le cure termali riducono al minimo il rischio d ricadute.

Ci sono, ovviamente, vari studi scientifici che dimostrano l’efficacia. l’idrogeno solforato, presente nelle acque termali, inibisce l’attività citotossica, ovvero disinnesca i processi infiammatori.

Non solo all’estero ma anche in Lombardia sono stati fatti degli studi sulle terapie termali.

Ovviamente se si è in una fase acuta della malattia sicuramente è necessario far intervenire il medico tassativamente.

Non esiste un mese perfetto per iniziare le cure, ogni mese va bene, si può anche approffittare delle ferie di mamma e papà per passare un po’ di giorni insieme.

Informatevi, alcune terme sono convenzionate con il S.S.N., sopratutto per inalazioni.

Un bacio, Valentina!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *