La nostra proposta per il primo 

del menù di Pasqua:

Nido di tagliatelle semi-integrali con ragù vegetale.

Ingredienti (per 4 persone):

Per la pasta fresca:
200 gr di farina tipo 1
200 gr di farina tipo 2
4 uova medie
Un pizzico di sale

Per il ragù vegetale:
1/2 cipolla (o 1 scalogno)
2 carote medie
2 coste di sedano
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
100 gr di pisellini (vanno bene anche surgelati)
1 zucchina
2-3 cucchiai di olio EVO
Sale q.b.

Procedimento:

Preparate la pasta fresca disponendo la farina a fontana sopra una spianatoia, create un foro al centro in cui romperete le uova.

Abbiamo utilizzato farina tipo 1 e tipo 2 per conferire una consistenza ed una sapore più rustico.

Sbattete le uova con la forchetta, come a fare una frittata poi, aiutandosi con le mani aggiungete a poco a poco la farina intorno e impastate fino a formare un panetto liscio ed omogeneo.

Per accelerare questo procedimento potete usare un robot o una planetaria con gancio.

Far riposare l’impasto avvolto nella pellicola per una mezz’oretta, poi cominciate a stenderlo con il mattarello o dividetelo a pezzetti nel caso utilizziate una “Nonna Papera” per stendere la pasta.

Infarinate con un pochino di semola le due parti man mano che stendete poi lasciate riposare 10 minuti la sfoglia, prima di procedere al taglio delle tagliatelle.

Se utilizzate l’apposito accessorio della “Nonna Papera”, non dovrete preoccuparvi della larghezza, se invece lo fate a mano piegate la sfoglia in modo da formare una striscia a tre strati, che poi taglierete col coltello ad uno spessore di circa 7 mm (così da cotta avrà una larghezza pari a 8 mm, che è la misura standard della tagliatella bolognese).

Aprirle subito per non farle incollare e stenderle infarinandole bene sopra un canovaccio pulito o sull’apposito stendipasta per lasciarle asciugare.

Nel frattempo preparare il ragù vegetale: tritare tutte le verdure a cubettini regolari, poi mettete un filo d’olio in una padella capiente con la cipolla (o lo scalogno) e fate soffriggere leggermente.

Abbassate la fiamma e aggiungete nell’ordine le carote, il sedano, i peperoni, la zucchina e infine i pisellini; fate cuocere per circa 10 minuti a fiamma bassa.

Potete variare le verdure di questo ragù utilizzando le vostre preferite o quelle che avete al momento disponibili; avrete così un condimento sempre diverso!

Lessare le tagliatelle in acqua bollente salata per circa 1-2 minuti, la pasta fresca cuoce in un attimo; scolatela e saltatela in padella con le verdure.

Volendo la potreste già portare in tavola è praticamente pronta!

Noi l’abbiamo presentata a nido monoporzione: per ottenerne uno perfetto dovrete avere a disposizione un ring (un coppapasta).

Appoggiate il nido al centro del piatto da portata e con una pinza da cucina o un forchettone, arrotolate una porzione di tagliatelle e disponetela dentro il coppapasta, condite con un pochino di ragù e togliete delicatamente il coppapasta.

Servite immediatamente.

Alla prossima,

Lory & Valina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *