Al Metropolitan Museum of Art di New York, per il Met Gala 2018, il red carpet ha ospitato celebrità e modelle internazionali. 

Sul red carpet, lo scorso 7 Maggio, hanno sfilato diverse celebrità, accomunate  da uno stile alla volta del sacro e profano. Sono molte, infatti, le celebrità – sia uomini che donne – ad aver scelto questo tema caratterizzato da immagini o riferimenti sacri. Per i colori invece ci sono state delle opposizioni. Alcuni hanno indossato colori tenui, come il bianco e l’azzurro, colori celestiali per intenderci. Altri hanno optato per colori più passionali quasi come l’inferno, usando rosso e nero.

Lasciatemi dire che, qualsiasi tonalità abbiano scelto, è l’abito a fare la differenza e al Met Gala del 2018 ne abbiamo visti di bellissimi, ma non solo.  In questa edizione dedicata al legame tra la moda e la chiesa, vediamo quali abiti hanno conquistato il red carpet.

Blake Lively, una vera dea.

L’attrice, Blake Lively, è stata impeccabile nel suo abito in stile barocco firmato Versace. A mio avviso la più bella e l’unica che è riuscita a tenere un look in tema, ma con eleganza e classe. L’abito presenta una lunghissima gonna di un bordeaux me un corpetto realizzato da fili dorati intrecciati tra di loro, adornato da pietre preziose. Tutto l’abito è reso ancora più bello dai ricami dorati e da una trasparenza sulle gambe che la rende impeccabile. La migliore. 

Anche l’acconciatura e il trucco sono semplici, ma di effetto. I capelli sono raccolti, lasciando il collo totalmente libero, ed una corona impreziosita da punti luci le circonda il volto. Il trucco è sulle tonalità di un tenue rosa. Perfetta. Non c’è altro termine per descriverla. 

Emilia Clarke, elegantissima. 

Un’altra celebrità che ha sfoggiato uno degli abiti più belli, restando in tema ed elegantissima, è Emilia Clarke. Con indosso un abito nero, firmato Dolce & Gabbana, con disegni di gigli, stelle in oro e angeli su sfondo celeste è riuscita sicuramente a farsi notare. L’abito è sagomato, la gonna anche in questo caso è lunga e la scollatura a cuore NON è sicuramente eccessiva. Ottima scelta di eleganza e raffinatezza. 

Anche Emilia Clarke ha puntato ad un’acconciatura semplice raccogliendo i capelli e lasciando libere le spalle. Tra i capelli ha però aggiunto una corona dorata e dei fiori. Ha osato, invece, sul make up utilizzando un rossetto più scuro.

Una Cara Delevingne decisamente estrosa.

La modella Cara Delevingne ha deciso di indossare un abito Dior  dall’effetto “vedo – non vedo”. L’abito è lungo e nero, con alternanze trasparenti a rete che lasciano intravedere la pelle della modella. Per quanto “trasparente” e minimale l’abito non mostra nulla di eccessivo, grazie alle strisce opache sulla parte superiore dell’abito.

Sulla testa, Cara, ha aggiunto una veletta che scende sul viso con dei filamenti come una donna pia che, entrando in chiesa si copriva il volto. Nonostante la sacralità della veletta, la modella non perde mai occasione per poter provocare. Sotto ad esso infatti mostra capelli bianchi con riflessi viola e anche il trucco è decisamente eccessivo.

Ariana Grande e la Cappella Sistina. 

La cantante non passa inosservata con il suo abito caratterizzato da uno degli affreschi più famosi: quelli di Michelangelo nella Cappella Sistina.  L’abito è stato realizzato da Vera Wang, con un bustier senza le spalline e la gonna con strascico. L’abito riproduce i personaggi del Giudizio Universale di Michelangelo e la stampa è stata doppiata dal tulle color carne.

La parte migliore, di tutto l’abito, è proprio la coda della gonna dove il tulle si interrompe e la stoffa mostra la bellezza di quei dipinti.  Il  tutto è stato completato da un fiocco colo carne per decorare l’acconciatura. Il trucco resta più sul nude, sia per l’ombretto che per il rossetto.

Lana del Rey, Jared Leto e Alessandro Michele.

Il trio ha interpretato l’arte sacra con abiti firmati Gucci.  A mio avviso Jared è l’unico uomo che merita una menzione, il quale ha indossato un vestito come se fosse pronto per la celebrazione di una messa. I tre hanno scelto , infatti, abiti che ricordano gli abiti papali: bianchi, dorati e piume bianche. Inoltre la cantante Lana del Rey ha aggiunto una trafittura di spade sul petto con un aureola ricca di piume blu.

Gigi & Bella Hadid. 

Le sorelle Hadid non avrebbero potuto scegliere due abiti più diversi tra di loro. Gigi Hadid ha scelto di mostrare la sacralità attraverso un look da vetrata di chiesa. L’abito, per quanto spettacolare, firmato Versace, non mostra molti elementi da chiesa. Ha un vistoso spacco ed è rifinito da colori brillanti. Con la sua bellezza e la sua innata femminilità ha ricordato una delle parti più luminose di una cattedrale. L’abito e lei, rimangono comunque bellissimi da vedere.

La sorella Bella Hadid, ha messo da parte l’arte sacra e ha indossato un total black. Con un abito Chrome Hearts ha scelto di usare un abiti più adatti ad una Malefica, uscendo a mio avviso fuori tema. Indossa infatti un corpetto lucido, guanti e mantello. Ritroviamo qualche richiamo al tema dalla croce appesa al collo e il mantello dalle rifiniture dorate.

Questi sono solo alcuni degli abiti che hanno sfilato sulla passerella del Gala 2018. Molte altre celebrità hanno vestito la sacralità nel modo più classico, estroso, esagerato o rivisitato. Ecco alcuni degli altri abiti presenti: 

Linda.

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *