Ben tornati nel mio angolino, preziosi divoratori di libri! Oggi ho il piacere di fare una recensione tutta all’italiana, vi parlerò infatti del primo libro della duologia di Erika Bissoli ‘My precious Girl’. Questo è il titolo della duologia di questa scrittrice italiana, una duologia che non definirei semplicemente romance, ma anche suspance e, a tratti, mistery.

 

unnamedCome solito, prima di cominciare a parlarvi della storia, vorrei dare il mio parere sulla copertina. Ricordo che non sono una grafica, quindi il mio giudizio è puramente personale. La copertina non ha nulla che non va, è molto semplice, sul davanti si trova una ragazza distesa con aria pensierosa, i capelli raccolti e si intravede quello che pare essere un abito nero da sera. La scritta ha un font carino e sofisticato, ma non troppo pasticciato, mi piace, così come lo sfondo bianco che va ad incontrarsi con delle pagliuzze azzurre , grigie e blu. Dunque, la copertina di My precious girl è stata approvata dalla sottoscritta, che ama chiaramente la semplicità.

Mi dilungo ora sulla storia. Erika Bissoli ha molto potenziale, la trama è accattivante, nonostante non sia del tutto svelata e credo che questa sia una grande pecca, soprattutto perché si tratta di una duologia e nel secondo libro tutti i nodi presi nel primo libro dovrebbero districarsi. I primi capitoli traggono in inganno, mi hanno fatto pensare che My precious girl fosse un romanzo erotico, tuttalpiù un contemporary romance dalle note più forti, ma la non chiarezza mi ha fatto dubitare a lungo del genere del romanzo. Da metà romanzo circa, infatti, il libro prende una piega mistery che non mi ero aspettata, ma che mi ha lasciata, in conclusione, una serie di domande, la più grande è sicuramente il perché di tutto questo. Avrei voluto che i capitoli di Steven fossero più lunghi e dessero più spiegazione, mi aspetto, dunque, che nel secondo capitolo della storia, io possa trovare le risposte alle domande che sto cercando.

Per quanto riguarda i personaggi, mi piacciono, ma sono caratterizzati poco. Mentre Angelica è descritta più sapientemente, e così anche Steven, gli altri personaggi sono solo abbozzati, tanto che mi è stato difficile capire certi loro comportamenti. Mi piacerebbe di certo saperne di più sulla protagonista poiché deve essere molto forte, nonostante in queste pagine non traspiri sempre. Ciò che ho notato è un carattere piuttosto arrendevole fin da subito. Insomma, se un personaggio come Steven mi si fosse avvicinato e avesse asserito fin da subito che sarei stata sua, gli avrei riso in faccia e probabilmente avrei sporto denuncia per stalking dopo qualche giorno. È carino il gioco della colazione, ma il resto è stato abbastanza insolito. Ad ogni modo, la passione e l’alchimia tra i due protagonisti è innegabile fin dal primo sguardo, ma ciò che non mi è piaciuto è il sentimento cresciuto così in fretta. Ad un certo punto, ho avuto paura per Angelica, non lo nego. Insomma, ho trovato che si corresse troppo ed è un peccato perché, per l’appunto, se si fosse approfondita la trama e il carattere dei personaggi, il libro avrebbe sicuramente avuto più spessore e sarebbe stato perfetto.

Un’altra nota dolente è l’editing. Nel volume inviatoci da Erika Bissoli, ho avuto qualche problema a capire certe cose che, presumo, siano dimenticanze. Nei capitoli centrali, le lettere sbagliate, ciò che va tolto è stato sottolineato e non è stato rimosso. Così come ho notato altri errori di battitura nel corso del romanzo. Sono cose che possono assolutamente capitare, ma stonano un po’ e, soprattutto, rallentano la lettura del romanzo.

In sintesi, nonostante le pecche che ho trovato nel romanzo, essendo il primo volume di una duologia con molto potenziale, mi trovo a dover aspettare di leggere il secondo romanzo per capire meglio cosa ne penso. Di certo Erika Bissoli ha molto potenziale e spero che riuscirà a stupirmi ancora, in positivo, con il finale di questa storia.

Per oggi è tutto!
Alla prossima,

Yls.

13240755_278503859151041_941671278220610440_n

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 Comments on ““My Precious Girl” di Erika Bissoli.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *