Prima di poter parlare di Girlboss dobbiamo farci una domanda essenziale:

Chi è Sophia Amoruso?
Sophia Amoruso è una donna d’affari americana che all’età di 23 anni ha iniziato a vendere online, su eBay, vestiti d’epoca choamandoli “Nasty Gal Vintage”. Girlboss parla proprio di lei.

La Trama di “Girlboss”.
Sophia è una ragazza di San Francisco senza arte nè parte. Oltre ad essere ribelle e non attenersi alle regole ha un caratteraccio e non possiede nemmeno un soldo.  E‘ appassionata dei vestiti vintage tanto da decidere di iniziare a vendere qualche capo su e-bay.  La sua idea sembra riscuotere un grandissimo successo tanto da spingerla ad aprire un negozio online, diventendo un’imprenditrice.  Tuttavia lentamente si renderà conto di quanto sia difficile essere il capo di se stessi.

Ovviamente non macheranno altri personaggi ad arricchire le puntate, e la storia, per rendere il tutto decisamente più interessante.

***

Quando ho letto la notizia della nuova serie tv di Netflix ho subito avuto una grande curiosità, non solo per la protagonista di questa serie, Britt Robertson, che adoro, ma perchè la trama mi è sembrata interessante e diversa dalle solite serie, la quale ci permette di entrare in un mondo diverso. Per intenderci la serie è ambientanta ancora prima che lo shopping online fosse virale, ancora prima del grandissimo successo Facebook!

Sophia è un personaggio particolare e l’attrice è bravissima ad interpretare questo ruolo, così volgare, determinata, sexy e fuori di testa da lasciare due sole scelte:
A. Adorarla e ridere della sua sfrontatezza.
B. Odiarla tanto da voler lanciare in aria il televisore!

Girlboss però non è solo questo, la storia ha anche un racconto di amicizia tra donne con un riscontro totalmente interessante. Il loro rapporto non scende mai nel banale e ci sono dei tratti positivi in tutta la stagione, come è positiva del resto la figura di Sophia Amoruso.

E se non sono ancora riuscit a convicerci date un’occhiata al Trailer! 

Linda

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *