Ebbene, cari lettori e care lettrici, eccomi qui a quest’ora della sera. E’ inusuale che esca un nostro articolo a quest’ora, lo so. Ma vedete, ho appena finito di leggere “La collezionista di libri proibiti”, il nuovo romanzo di Cinzia Giorgio che sarà in tutte le librerie da domani 6 Ottobre grazie a Newton Compton.

51mhefr0ql-_sy346_-1

Titolo: La collezionista di libri proibiti
Autrice: Cinzia Giorgio
Casa Editrice: Newton Compton
Pagine: 285
Prezzo ebook: € 4,99
Prezzo cartaceo: € 9,90
Link d’acquisto: Amazon
Data di pubblicazione: 6 Ottobre 2016

Trama:

Dalla bottega di un antiquario di Venezia a una famosa casa d’aste a Parigi…

Venezia, estate 1975. Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d’antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all’indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi, anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, brucia l’animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti…

Parigi, estate 1999. Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato “proibito”, di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l’eredità di Anselmo… Ma come poteva un modesto antiquario veneziano esserne in possesso? E che legame c’è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?

Recensione:

E sempre grazie a Newton Compton che ho avuto la possibilità di leggere “La collezionista di libri proibiti” in anteprima. Un bel giorno il corriere ha citofonato e io mi sono precipitata per le scale, come sempre speranzosa. Quel giorno, però, stavo aspettando un’altra consegna. Ovviamente si trattava sempre di un libro, un altro però. Invece, quando sono arrivata nella mia cucina con il mio pacchettino tra le mani, una volta spacchettato mi sono ritrovata tra le mani il romanzo di Cinzia Giorgio.
In un primo momento l’ho guardato e lui, in un certo senso, ha guardato me. Un po’ come fossimo sorpresi entrambi. E non vi nego che, in un primissimo istante, ho addirittura pensato “Uffa, non è quello che aspettavo”. Ma poi ho letto la trama, ho sfogliato la prima pagina… i miei occhi hanno iniziato a correre tra le parole, rigo dopo rigo.

Ero ancora in piedi accanto al tavolo della mia cucina, ma la mia mente era già stata trasportata nella Venezia degli anni ’70. Ero là, con Olimpia in una giornata uggiosa. E senza sapere bene come, ho dimenticato tutte le cose che avevo da fare e mi sono ritrovata sul divano, immersa totalmente in quella lettura.
E’ così scorrevole la narrazione, così ricca di dettagli non forzati ma bene inseriti, che per distaccarsene bisogna compiere un vero sforzo. E poi ogni parola rende il momento realistico, penso di aver addirittura sentito il profumo dei libri antichi nel preciso istante in cui Olimpia li stava sfiorando.

Olimpia, la protagonista, l’ho letteralmente adorata. E’ stato un po’ come crescere insieme, io e lei. E forse lei sarebbe stata la mia migliore amica. Lei avrebbe capito perché quasi salto di gioia per un libro nuovo, perché ho l’urgenza di andare in libreria immediatamente quando esce un romanzo che ho atteso tanto. Capirebbe perché per me è un enorme privilegio aver ricevuto questo romanzo in anteprima. E perché piango, o sorrido, a seconda delle emozioni che i protagonisti stanno vivendo. Per tanta gente potrei essere semplicemente una folle. Ma Olimpia mi avrebbe capita, perché lei nutre lo stesso immenso amore per i libri. Un amore che influenzerà tutta la sua vita.
Il suo intero destino sembra essere guidato dall’amore, ma non solo da quello per i libri.

Il suo amore per i libri hanno formato la donna che è Olimpia alla fine del libro, così come l’amore per Davide. Nato in giovanissima età, pieno di insidie e decisioni importanti da prendere. Decisioni talvolta troppo grandi per una ragazza al primo amore.

“La collezionista di libri proibiti” è un romanzo davvero molto interessante, e non solo per la storia d’amore struggente. Ma anche dal punto di vista culturale. E poi, non mancano i misteri da svelare e i colpi di scena. A un certo punto la narrazione ti tiene letteralmente con il fiato sospeso e tu DEVI sapere!
L’utilizzo della musica, titoli e testi di canzoni dell’epoca infilati sapientemente tra i momenti vissuti dai protagonisti, rendono l’ambientazione storica perfettamente realistica.

Che dire? Domani esce “La collezionista di libri proibiti” grazie a Newton Compton e potrete trovare questo imperdibile romanzo in qualsiasi libreria.

Vi assicuro che le emozioni non mancheranno. E sapete che è difficile estorcermi 5 stelline, ma questo è un capolavoro e le merita tutte!

13244872_278503879151039_7692919659396933458_n

 

 

Cinzia La Commare

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *