In libreria dal 29 marzo il profumo del mostro e dei ricordi, grazie a Newton Compton. Ecco per voi la mia recensione!

Titolo: Il profumo del mosto e dei ricordi
Autore: Alessia Coppola
Casa editrice: Newton Compton Editori
Prezzo: 0,99 ebook – 8,50 copertina rigida
Data di uscita: 29 marzo 2018
Link di Acquisto: Amazon

Trama: 

Ogni famiglia ha i suoi segreti
I legami familiari non si spezzano mai

Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla. Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta.

E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose…
Un’eredità inattesa
Un viaggio alla scoperta di legami familiari sconosciuti
Un amore capace di vincere le ombre del passato

Recensione: 

“Polvere. Ne avevo calpestata tanta per
arrivare fin lì,lasciandomi alle spalle
quel passato che avevo creduto solido
come pietra e invece si era sgretolato,
rivelandosi cenere.”

Ho scelto di iniziare la mia recensione con questa citazione tratta dal libro, perché secondo me racchiude in sé quello che spingerà la nostra protagonista, Lavinia, ad affrontare questo viaggio verso l’ignoto.

Lavinia vive con la madre a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le rivelerà la morto del nonno materno, che non ha mai conosciuto, partirà per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo si troverà davanti a una masseria completamente da ristrutturare e sarà accolta calorosamente da persone, che la fanno sentire un po’ a disagio con le loro eccessive premure,perché convinte che Lavinia sia arrivata lì per risollevare le sorti della tenuta. In realtà Lavinia è intenzionata a vendere il tutto per tornare alla vita di tutti i giorni, ma non ha fatto i conti con le sorprese, che il viaggio ha in serbo per lei, e soprattutto con Alessandro, il giovane agronomo, che affiancava suo nonno e che le narrerà storie che nessuno le aveva mai raccontato…

Non appena ho letto la trama di questo romanzo, ne sono stata subito colpita e ho deciso che l’avrei letto il prima possibile!

Il romanzo è narrato dal pov di Lavinia con una prosa semplice e fluida, che mi ha trasportata tra le bellissime campagne pugliesi. All’inizio Lavinia si presenta come una ragazza che ha le idee piuttosto chiare sul da farsi, però durante i giorni di permanenza alla tenuta emergerà un altro lato del suo carattere, che la costringerà a mettere in discussione tutte le sue ferme convinzioni,complice anche la vicinanza del giovane agronomo Alessandro, che le farà scoprire tutte le bellezze della proprietà e non solo!

Questo romanzo per me non è solo un romanzo familiare ricco di segreti,che pian piano verranno a galla e combaceranno come le tessere di un puzzle, ma è un viaggio attraverso le meravigliose campagne pugliesi,che attraverso la delicata penna di Alessia Coppola è come se fosse stato compiuto da me in prima persona, facendomi percepire i sapori e i profumi di questa fantastica terra. E’un’occasione per riscoprire se stessi e per non dimenticare le radici del cuore:

“Esistono solchi ben più profondi di
quelli scavati da un ulivo,che impiega
secoli per tenersi stretta la sua zolla e
levarsi verso il cielo. Sono le radici del cuore.”

Come avrete potuto intuire ho adorato questo romanzo e spero che l’autrice in futuro si cimenti ancora in romanzi di questo tipo, perché, se scritti bene, li apprezzo molto!

Complimenti Alessia!

Martina Fumo.

  • author's avatar

    By: Martina Fumo

    Mi chiamo Martina e abito a Napoli,dove frequento l’università; sin da bambina ho sempre amato leggere, perchè leggere mi rilassa e mi fa stare bene. Negli ultimi anni a causa degli impegni universitari sono stata costretta ad accantonare questa mia grande passione ma due anni fa, nonostante frequenti ancora l’università, ho deciso di ricominciare a leggere “come se non ci fosse un domani”. Recentemente ho deciso di condividere questa mia grande passione con gli altri,scrivendo recensioni, quindi eccomi qua!

  • author's avatar

  • author's avatar

    See all this author’s posts

  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares

4 Comments on “Recensione: “Il profumo del mosto e dei ricordi” di Alessia Coppola ─ Newton Compton.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *