“La coppia quasi perfetta” un thriller che ti lascia a bocca aperta.

Titolo:   La coppia quasi perfetta
Autore: John Marrs
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 21 giugno 2018
Link d’acquisto:  Amazon

Trama:

Per trovare l’anima gemella, quella vera, non serve altro che un tampone con un campione di saliva: si tratta di un velocissimo test per scoprire a chi appartiene il tuo cuore, la persona con la quale sei geneticamente compatibile. Dieci anni dopo la scoperta di un gene che ognuno condivide soltanto con un’altra persona nel mondo, in milioni hanno fatto il test per trovare il vero amore. Mandy è divorziata e sceglie di sottoporsi all’esame per costruire finalmente la famiglia che ha sempre desiderato; Christopher è uno spietato serial killer con un macabro record da raggiungere; Nick è felicemente fidanzato, ma la sua ragazza lo convince a provare il test per curiosità; Jade, pur essendosi sottoposta all’esame, ancora non è riuscita a convincere la sua anima gemella a incontrarla; Ellie si dedica completamente alla carriera e non ha tempo per l’amore, eppure il risultato del suo test parla chiaro…

Ognuno di loro, dopo aver inviato il tampone di saliva, scoprirà che non è più possibile tornare indietro. Perché persino le anime gemelle nascondono dei segreti. E alcuni di questi sono più scioccanti – e pericolosi – di altri…

Recensione:

«Quella sensazione che non provi con
nessun altro: nessun altro conta al mondo
se sei con lui, perché insieme siete una cosa sola.
Non importa cosa il mondo vi tirerà addosso, tu
puoi farcela perché hai accanto una persona speciale. »

La ricerca della felicità, dell’amore, dell’altra metà della mela, non è assolutamente facile; al contrario.  E’ una ricerca difficile, controversa, talvolta dolorosa. Affinché essa abbia risultati positivi dobbiamo affrontare diverse esperienze spesso angosciose.  Ma come sarebbe il mondo se esistesse un’app che, mediante il nostro dna, riuscisse a dirci chi è la nostra anima gemella? Sarebbe tutto così semplice, non è vero? Ed è proprio questo l’oggetto del thriller “La coppia quasi perfetta”. Eppure nonostante possa sembrare una proposta allettante – perché chi non troverebbe comoda un’app per trovare la propria anima gemella? -, come per ogni cosa ci sono dei pro e dei contro. In tal caso direi decisamente una maggioranza di contro. Difatti non abbiamo idea di chi sia dall’altra parte dello schermo, ogni persona ha i propri problemi ed essi possono essere più o meno gravi. 

 Ebbene, se i problemi del partner a cui siamo stati associati sono gravi, come reagireste? E se in realtà non fosse la persona che dice di essere? Sono incognite a cui non si può trovare una risposta, se non vivendo e correndo dei rischi.

Abbiamo l’occasione di leggere i vari punti di vista articolati in capitoli piuttosto brevi, concisi, ma estremamente interessati e ricchi di emozioni e dettagli. La storia si articola in vari personaggi, di cui conosciamo la storia e ne assistiamo allo sviluppo per tutto il libro, fino a raggiungere l’epilogo. I finali non sono mai scontati, per nulla banali. Piuttosto lasciano sorpresi, forse per un attimo quasi disorientati perché non ci si aspettava intimamente potesse svilupparsi e finire in quel modo. Se c’è un termine per definire “la coppia quasi perfetta” direi che esso è: inaspettato. Le storie appassionano tutte, quali di più quali di meno. 

Personalmente ho preferito quella di Mandy ed Elllie: due personaggi femminili estremamente differenti fra loro, ma entrambe con una storia che appassiona e lascia a bocca aperta per le pieghe che assume. La prima decisamente più romantica, bisognosa d’amore e alla disperata ricerca dell’anima gemella per poter metter su famiglia; ma il destino sembra aver riservato per lei qualcosa di differente, mettendo a rischio i suoi piani.

“ Il dolore fu sul punto di farla cadere ma
Mandy lottò per non lasciarsi sopraffare”

Ellie, una donna all’apparenza più fredda, distaccata. Un’affascinante donna in carriera, la quale spicca per la sua intelligenza e che è riuscita a metter su proprio – grazie le proprie doti – “un impero”. Poco interessata all’amore, ma spinta anche lei dalla curiosità di scoprire chi sia a lei abbinato. Ed ecco che la sua forza comincia a vacillare, che le sue barriere cominciano ad abbassarsi. Ma se avesse sbagliato?

“ Trovava dolci molte cose in quell’uomo: il
modo in cui le sue labbra si arricciassero un
attimo prima che scoppiasse a ridere; i pochi
peli bianchi che spuntavano dalla barba; il suo
orecchio sinistro, un po’ più sporgente del destro;
e il viso che diventava porpora nel giro di pochi
secondi quando era in imbarazzo.”

Insomma “la coppia quasi perfetta” è un perfetto intrattenimento , consentitemi il gioco di parole.  Un libro che ti appassiona e non annoia, un libro da leggere durante il tempo libero e, perché no, sotto l’ombrellone o mentre si prende il sole.  

Valentina De Simone.

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *