La maledizione del vero amore di Stephanie Garber, il volume conclusivo della saga che ha saputo catturare l’attenzione dei lettori di tutte le età.

Uscito il 7 maggio, La maledizione del vero amore, terzo e ultimo volume della serie ha già catturato l’immaginazione di molti, consolidando la posizione di Stephanie Garber come una delle voci più originali e magnetiche del genere fantasy.

La maledizione del vero amore. Stephanie Garber

Titolo: La maledizione del vero amore
Autore: Stephanie Garber
Genere: Fantasy
Editore: Rizzoli
Link d’acquisto: Amazon

Trama:

“Evangeline Volpe aveva sempre creduto che un giorno si sarebbe ritrovata in una fiaba.”

Si è avventurata nel Magnifico Nord in cerca del suo lieto fine e sembra proprio che lo abbia trovato: ha sposato un bellissimo principe e vive in un castello leggendario.
Ma Evangeline non ha idea del prezzo devastante che ha pagato per vivere la sua fiaba, non sa che cosa ha perduto né che Apollo, suo marito, è determinato a fare in modo che non lo scopra mai impedendole di ricordare e tenendola legata a sé con l’inganno.

Inoltre, per essere sicuro che le cose restino tali, dovrà uccidere Jacks, il Principe di Cuori.
E Apollo non è il solo a mettersi tra Evangeline e Jacks, c’è anche una donna pronta a tutto perché il Principe di Cuori sia solo suo…
Sangue sarà versato, cuori verranno rubati e il vero amore sarà messo a dura prova in questo capitolo conclusivo e mozzafiato della trilogia cominciata con C’era una volta un cuore spezzato.

Recensione:

In questo volume conclusivo Stephanie Garber ci guida in un viaggio attraverso il Magnifico Nord, un mondo dove la magia è tanto reale quanto i battiti del cuore, attraverso un labirinto di emozioni: la paura, la speranza, la passione, l’amore. 

“La maledizione del vero amore” riprende le fila della storia di Evangeline Volpe da dove l’avevamo lasciata in E non vissero per sempre felici e contenti“. La nostra coraggiosa protagonista si trova a navigare tra le acque turbolente di un destino che sembra sfuggirle di mano, privata dei suoi ricordi. I colpi di scena si susseguono come onde impetuose. Rivelazioni che scuotono le fondamenta del suo mondo, segreti sepolti sotto strati di neve e verità che si nascondono dietro gli occhi di chiunque incontri.

I personaggi di questa saga sono più di semplici figure su carta. Sono entità viventi che respirano, soffrono e amano con un’intensità che trascende la narrativa. Evangeline, con la sua resilienza e la sua ricerca di un amore puro, è un’eroina per i tempi moderni. Jacks, il Principe di Cuori è un personaggio che si muove tra la luce e l’oscurità. La sua ambiguità lo rende affascinante e pericoloso. È un amante e un nemico, un alleato e un traditore. La sua sfumatura invita alla riflessione sulle molteplici facce dell’amore e del sacrificio. Apollo, con la sua lotta tra amore e destino, desiderio e dovere, rappresenta un grande tema universale comune a tutti.

Lei era la falena e Jacks la fiamma.

A mio avviso, la chiave vincente di questa saga, oltre alla costruzione credibile di un mondo fantastico e delle sue dinamiche, è la componente romance. Il legame tra Jacks e Evangeline Volpe è un filo sottile che si snoda scatenando sentimenti dirompenti capaci di conquistare anche i lettori del genere rosa.

All’inizio, in C’era una volta un cuore spezzato, il loro rapporto è frammentato ed Evangeline non si fida di lui. Jacks è un personaggio enigmatico, con un fascino pericoloso e una bellezza affilata. Tuttavia, la necessità di un’alleanza li avvicina nuovamente. Evangeline accetta di aiutarlo, e questo segna l’inizio di un’intensa interazione tra loro.

Nonostante le loro differenze e le sfide,  con i successivi volumi Jacks ed Evangeline sviluppano una connessione sempre più profonda. La magia che li circonda sembra intrecciare i loro destini, la passione tra di loro diventa palpabile e a loro storia ci tiene incollati alle pagine.

Avrebbe incendiato il mondo e lasciato che bruciasse, pur di continuare a stringerla così.

Stephanie Garber ha tessuto un racconto che ci fa credere nell’impossibile, ma che al tempo stesso ci invita a riflettere sulla forza delle nostre scelte. Sull’importanza di seguire il nostro cuore e sulla bellezza dell’amore sincero. “La maledizione del vero amore” è un viaggio indimenticabile, di notevole impatto emotivo e narrativo.