Buongiorno carissimi lettori e buon inizio settimana!

Oggi vi parlerò del nuovo libro di Anonima Strega, della quale ho avuto il piacere di leggere e recensire la trilogia “le spose della notte”.  Il libro di oggi si intitola “Legione Magica” e come vi ho appena detto è stato scritto da Anonima Strega.

Trama:

legione-magicaDodicimila anni. Un amore oltre la morte. E una promessa da mantenere…

Maya è sul tetto di un palazzo, non ha più nulla da perdere, ed è decisa a farla finita. L’apparizione di un uomo bellissimo dalle ali piumate la distrae dal suo proposito e la trascina in un vortice di passione e visioni che al risveglio la lascia senza memoria. Così la rinviene Damien, demone caduto dal passato discutibile e un gran caratteraccio, che si ritrova tuttavia costretto a portarsela dietro in un mondo di creature magiche di cui Maya mai avrebbe immaginato l’esistenza.

Entrambi sono interessati a rintracciare l’essere che si è dileguato sul tetto: Damien perché potrebbe guadagnare la redenzione, seppur a costo di vincolarsi ai servizi segreti magici guidati dal potente Magus Jeremiah; Maya perché capisce a poco a poco di non essere la comune mortale che ha sempre creduto, e di essere legata da un ciclo di reincarnazioni irrisolto a questo misterioso Seth di Atlantide, che non pare intenzionato a farsi ritrovare…

Recensione:

Sono molto contenta, devo dirlo, di poter recensire nuovamente un’opera di Anonima Strega. Non ho mai negato quanto il suo modo di scrivere appassioni e affascini lo scrittore, lo culla e lo trasporta lentamente in un altra dimensione, in un altro mondo, quello che lei stessa ha inventato e trascritto per noi.

Voglio iniziare per gradi e per farlo inizierò proprio dalla copertina, dopo aver elogiato le capacità descrittive e narrative di Anonima Strega. Non appena l’ho vista mi è piaciutia all’istante, rispecchia alla perfezione lo stile della scrittrice e riporta allo stile delle copertine passate, tuttavia è diversa e nuova, nella sua semplicità io l’ho trovata perfetta. La scritta è grande e ben leggibile, ma lascia spazio alla figura dell’uomo alato che, in contrasto con lo sfondo nero risalta moltissimo.

Fin dalla prima pagina, trovando i nomi e le figure di persone a me conosciute, mi sono appassionata subito. Ovviamente mi ha fatto piacere rileggere vecchi nomi che conoscevo, forse uno in particolare rispetto ad altri, nonostante ciò il libro fin dalla prima pagina è interessante e curioso e ti sprona a continaure… pur continuando non perde mai il suo interesse poichè anche in questo volume ho ritrovato una delle qualità di Anonima Strega che mi era piaciuta molto, ovvero quella di non far mai capire, al lettore, completamente la piega che prenderà la situazione e questo è certamente un punto a suo favore che rende il romanzo sempre più interessante e instacabile e di sicuro lo arricchisce d’intensità.

Il romanzo passa da momenti di passione a momenti di umorismo, ma anche a quelli avvolti dai misteri e dall’ignoto. Anonima Strega ha ancora una volta dimostrato la sua bravura e anche la sua conoscenza in materia condividendo un pezzo della sua cultura con il lettore che trovandosi davanti ad un libro non solo interessante, ma anche imprevedibile non può che restarne ammaliato.

Non voglio spingermi oltre per paura di farmi scappare qualcosa in più, ma voglio assolutamente consigliare questo libro a chiunque sia un appassionato del genere, vi assicuro che non vi deluderà. Lasciatevi accogliere anche voi dalla nuova storia di Anonima Strega e delle avventure di Maya!

Linda.

13244872_278503879151039_7692919659396933458_n

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One Comment on “Recensione: “Legione magica” di Anonima Strega.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *