Buongiorno cari divoratori di libri e benvenuti nel mio antro dei libri! Oggi vi recensisco Come miele e Neve di Siro T. Winter autrice italiana di cui non avevo ancora letto niente e a quanto ho capito, bravissima grafica (mi sono innamorata della copertina, non c’è che dire!), comunque, bando alle ciance, direi di cominciare la nostra recensione così da dirvi cosa ne penso di questo romanzo romantico ambientato niente poco di meno se non ad Helsinki, città che mi piacerebbe tanto visitare e che in questa storia mi ha fatta sognare.

Partiamo dai personaggi: Lou, Lucia, ha trent’anni ed è arrivata alla fine di una storia d’amore che l’ha distrutta. Capita a tutti, ma il dolore che prova, lo stato di transizione in cui passa è acquisibile al lettore attraverso le dettagliate sensazioni. La nostra autrice ha descritto molto bene l’animo dei nostri personaggi. Dall’altra parte abbiamo un musicista, Vilhelmi Niemi un uomo particolare, ma decisamente affascinante, sotto il mio personale punto di vista. L’incontro tra questi due personaggi che appaiono dapprima diversi, ma continuando nella lettura complementari e in qualche modo due tessere di puzzle perfettamente compatibili, mi ha fatta pensare molto. Il modo in cui la storia scorre, in cui i personaggi si evolvono, mi ha fatta sentire parte di tutto e non che sia un segreto di stato, ma Vilehlmi è entrato nel mio cuore e mi piacerebbe particolarmente avere un uomo come lui al mio fianco.

Se pensate che questa storia sia una storia semplice, vi sbagliate di grosso. L’intreccio di eventi porta il lettore ad accanirsi su di essa continuando a divorare pagina dopo pagina cercando di capire il destino dei due protagonisti e a sperare in un lieto fine. Devo essere sincera, non è una qualsiasi opera rosa che ho già provato a leggere: in qualche modo è diversa, mi ha toccata di più. La paura è un elemento fondamentale in questo romanzo, tanto quanto lo è il rischio e, a mio avviso, il destino.

Ci sono dei refusi nel romanzo, ma questo non mi ha impedito di apprezzare interamente la storia che è stata sapientemente scritta. Solitamente mi danno fastidio i refusi nei romanzi, ma in questo caso ci sono passata sopra, soprattutto perché la storia mi ha presa e a mio avviso merita di essere letta. Leggendo online, per altro, mi è apparso di capire che fosse una fan fiction: BEH. Sono davvero contenta che vengano scritte fan fiction così belle, se questa notizia dovesse essere vera. In ogni caso faccio i miei complimenti alla scrittrice perché ha saputo creare una buona storia che, nonostante in alcuni punti fosse abbastanza pesante, è rimasta leggibile e godibile, ma allo stesso tempo mi ha fatta pensare.

Cogliendo l’occasione per consigliarvi il romanzo, vi saluto!
Alla prossima,

Yls.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One Comment on “Recensione: “Come miele e neve” di Siro T. Winter.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *