“Real Love” di Erin Watt arriva in italia, grazie a Sperling & Kupfer. 

Titolo:  “Real Love”
 Autrice:Erin Watt
 Data di pubblicazione:  19 Giugno 2018
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Genere:
Romanzo Rosa
Store d’acquisto: Amazon

Trama:

Oakley Ford è famoso, attraente, con una reputazione da bad boy e una vita sopra le righe. La sua fama di bello e dannato, però, sta pericolosamente vanificando i successi raggiunti. E se non vuole essere una meteora, Oakley deve cambiare registro. Adesso. Dire addio a feste, ragazze e amicizie sbagliate una volta per tutte e mettere la testa a posto, trovandosi una relazione – normale – con una ragazza normale, anche a costo di pagarla una cifra da capogiro. Dopo un’attenta analisi, la scelta ricade su Vaughn Bennett, la quintessenza della brava ragazza: bellezza acqua e sapone, un diploma conquistato in anticipo e un lavoro part-time come cameriera per aiutare economicamente la famiglia.

Per Vaughn la proposta è semplicemente folle: una montagna di soldi per fingersi la fidanzata di qualcuno? Ma un’occasione come questa non capita tutti i giorni e lei non può negare che quei soldi le farebbero davvero comodo. Le permetterebbero di pagare il college ai fratelli, estinguere i mutui e, sì, semplificarsi la vita. Così finisce per accettare. In un mondo pieno di filtri e finzione, per nessuno dei due sarà facile distinguere ciò che è vero, reale, da ciò che non lo è, ma i brividi di un bacio non mentono mai.

Recensione: 

Ero decisamente entusiasta all’idea di poter leggere un nuovo libro firmato Erin Watt. Le due autrici, sotto pseudonimo, mi hanno già conquistata con la saga dei Royals, libri che ho letto in tempi record, così ho deciso di lanciarmi anche in questo nuovo libro. “Real Love” è decisamente diverso, con meno drammi, ma comunque interessante.

Questa è la storia di due ragazzi totalmente diversi: Vaughn e Oakley. Vaughn è la classica ragazza acqua e sapone, semplice, che non cerca di mostrarsi troppo e ha una vita tranquilla. Ha un ragazzo, due fratelli e una sorella, ma ha perso i genitori. A causa di questo incidente sono le due sorelle maggiori costrette a fare dei sacrifici per mandare avanti la famiglia, spesso lei e sua sorella sono costrette a mettere da parte i loro sogni per costruire un futuro ai gemelli di appena dodici anni. Ogni loro fatica e ogni loro risparmio è depositato per il college dei due maschietti. Il suo esatto opposto è Oakley, un famoso cantante di appena diciannove anni che sembra avere tutto dalla vita: ragazze, successo, bellezza e tutto ciò che desidera. Appare come un ragazzo sfrontato ed egoista. Per rimettersi in riga e dare una ripulita alla propria immagine è costretto ad iniziare una relazione proprio con Vaughnn, la ragazza della porta accanto,  in cambio di denaro per una buona pubblicità.

Come da copione, per i iniziare, i due non riescono a sopportare la presenza dell’altro. 

Questo legame però, con alti e bassi, è destinato a cambiare, mutare e diventare qualcosa di meno fastidioso. Lentamente la presenza di uno non è così insopportabile come sembrava all’inizio. La scelta delle due autrici di andare così per gradi e con calma l’ho decisamente apprezzato, anche perché gli ostacoli erano molti: un fidanzato reale, i fan, i soldi, eccetera.

 «Lo so. Faceva schifo. Ho improvvisato.»
«No», obietta. «Non faceva schifo. Affatto. 
E’ stato davvero… dolce. Era orecchiabile. »

La sua risata echeggia e, per qualche ragione, il mio 
battito accelera. «Si? Allora finalmente lo ammetti
che sei una fan di Oakley Ford?»
«Non ti montare le testa. Ho detto che mi è piaciuta
la tua canzone», scherza. O almeno spero che scherzi. 
E’ la prima volta in assoluto che parla della mia musica.

Il romanzo scorre piuttosto tranquillo, non ci sono chissà quanti colpi di scena sebbene ci sia un tentativo dello stesso. Alcune parti del romanzo le ho trovate decisamente irreali, ma tutto sommato la lettura scorre veloce e lineare, senza troppi dettagli inutili; un particolare che ho apprezzato anche negli altri romanzi di Erin Watt. Mancano emozioni troppo forti, piuttosto in alcune scene ho sperato ci fossero delle reazioni in più che però non sono arrivate e hanno lasciato un vuoto. Un senso di insoddisfazione.

Tuttavia la storia travagliata di Oakley e Vaughn inizia a prendere forma, ancora prima che i due possano rendersene conto e questo, se non altro, rende il tutto un pizzico più reale in un contesto decisamente surreale.

«A volte capita di incontrare delle ragazze
che sconvolgono la tua natura e bruciano
tutto ciò che non va in te finché non diventi
un uomo migliore. Lei è una di quelle»
«Come fai a saperlo?» lo sfido. 
King mi fa un sorriso carico di mistero. 
«Lo sai e basta.»

La parte più movimentata di tutto il romanzo arriva verso i capitoli finali. Succede qualcosa che movimenta un minimo le cose, fino al finale… che sia lieto o meno toccherà a voi scoprirlo, leggendo le pagine di Real Love.  Pagine che scorrono piuttosto velocemente e senza intoppi. La storia non è delle migliori che io abbia letto, non è una di quelle storie che lascia dentro un segno indelebile o troppo articolata, sembra piuttosto una Fan Fiction dedicata ad un cantante in voga del periodo, ma tutto sommato per una lettura tranquilla e veloce è ideale.

Gli occhi di Oakley lanciano fiamme. 
O forse è la mia pelle ad andare a fuoco. 
Nell’istante in cui la sua mano mi ha sfiorato il
fianco per prendere la cintura di sicurezza giuro che
il mio corpo si è illuminato, come se fossi stata spenta
per tutta la vita e qualcuno mi avesse appena accesa.

 Linda.

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

One Comment on “Recensione: “Real Love” di Erin Watt ── Sperling & Kupfer.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *