Il regalo è una meravigliosa storia sulla vita e sulla possibilità di cambiare il proprio destino.

ilregaloSINOSSI

Un uomo esce di casa per andare a lavorare. Ha una vita normale, di quelle che si possono considerare «fortunate»: ha una moglie, un lavoro, degli amici. E ha anche una ragione particolare per sentirsi felice: ha un macchina nuova. Ma all’autogrill dove si ferma per fare colazione gliela rubano. Ed è l’inizio di una vicenda sconvolgente, che lo porterà a perdere tutto: portafogli, cellulare, carte di credito, in una truffa perfettamente organizzata… Ma chi è il regista di questa operazione? E qual è il suo scopo? Smarrito ma incuriosito al tempo stesso, il protagonista cerca di venire a capo di questa vicenda, incontrando nel suo cammino persone apparentemente comuni, come lui, come lui intrappolate in una vita che credono di volere, e senza più la forza di sognare. Fino a quando, nei modi più inaspettati, si trovano di fronte alla possibilità di ricominciare tutto daccapo. Magari, grazie a un furto…

RECENSIONE 

Tiziano Ferro cantava: “Voglio farti un regalo, qualcosa di dolce, qualcosa di raro, non un comune regalo…di quelli che hai perso, mai aperto o lasciato“. Ecco, pressappoco leggendo il nuovo romanzo di Eloy Moreno, edizione italiana di Corbaccio Editori, mi ha richiamato subito quel testo meraviglioso. Una truffa che nasce col preciso scopo non di togliere ma di dare, di donare, di farti appunto un regalo. Un regalo stupefacente che indossa le vesti delle scelte che fai.

Non ti preoccupare, il mondo è pieno di persone con sentimenti atrofizzati. Alcuni li hanno proprio persi, altri banalmente li tengono nascosti e altri ancora… non sanno più se un tempo ce li avevano o se non ce li hanno mai avuti.

Se dovessi fare una quadro recensione di questo romanzo userei senz’altro i toni del giallo e del rosa, per le variazioni linguistiche che assume il romanzo; aggiungerei poi qualche pennellata di verde, blu, viola e rosso, per disegnare il viaggio del nostro protagonista. E poi intingerei il pennello nel bianco per indicare la strada dei sogni, quella che ognuno di noi – compreso il personaggio principale del romanzo – può trovare soltanto tralasciando il grigio delle scuse che inventiamo per non crederci.

mature-couple-on-roadtrip_big

Una storia raccontata da un unico Pov, con un intreccio ricco di suspance, speranze, rivelazioni, sentimenti e ricordi preziosi. Un preludio di monotonia e rilassamento. Un canto sugli imprevisti e sulle possibillità. Un inno all’amore latu sensu inteso. Un ode alla famiglia e alla vita. Un’opera prima sul coraggio e la volontà di cambiare in meglio e assecondare i desideri.

La storia è piena di gente coraggiosa: la prima donna che decise di separarsi dal marito perchè non lo sopportava più; la prima persona nera che osò salire su un autobus per soli bianchi; i primi genitori che, in un paese piccolo, scelsero di non battezzare il loro bambino, malgrado tutti i commenti infelici che dovettero sopportare; la prima donna che volle guidare un autobus o il primo uomo che accettò di fare il cassiere al supermercato. Persone coraggiose, pionieri che hanno reso la vita più facile a tutti, anche ai pigri, a tutti noi che dal maledetto divano di casa nostra siamo i primi primi a mettere gli altri alla gogna, ma naturalmente così, senza scomodarci, senza alzare minimamente il culo

Un romanzo stupendo che, per trama originale, intreccio ritmico tra contemporaneo e flash back, narrazione scorrevole e ipnotica, consiglio vivamente di leggere.

27-unplanned-driving-1400488578601

13244872_278503879151039_7692919659396933458_n

xoxo

Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *