Buongiorno care lettrici

Oggi voglio parlarvi di un romanzo di Kelley Armstrong, “The summoning – il richiamo delle ombre”.

Trama:

Chloe Saunders, una teenager come tante. Pochi sogni nel cassetto, ancora nessuna particolare aspirazione, se non quella di diplomarsi con un voto decente, avere molti amici, magari trovare un ragazzo da amare.

Sebbene le sue aspettative siano basse nei confronti della vita, mai avrebbe potuto immaginare che nel bagno della scuola, invece di ragazze che si rifanno il trucco, o parlano del giocatore di football che le ha invitate al ballo, le sarebbe apparso il bidello della scuola, il bidello morto.

Chloe infatti può vedere i fantasmi, e loro possono vedere lei. La sua vita non sarà mai più la stessa. Molto presto gli spettri sono ovunque, le richiedono attenzione, invocano il suo aiuto. È troppo per lei: la ragazza ha un crollo nervoso, tanto da essere internata in una casa per ragazzi disturbati.
Lyle House
, “un posto per ritrovare la serenità”, reciterebbe una brochure, se ne esistesse una.

Purtroppo la realtà si rivela presto meno patinata e tranquilla, quando Chloe conoscerà meglio gli altri pazienti – le due compagne di stanza: la detestabile Tori, una persona sin troppo elettrica, e Rae, che ha un “problemino” col fuoco, l’affascinante Simon e l’ombroso fratello Derek, la cui ostilità nei suoi confronti si stempererà lentamente, sbocciando in un affetto che nessuno dei due avrebbe previsto

La ragazza inizierà a realizzare che c’è qualcosa di sinistro che lega tutti loro, che c’è una vena molto più oscura che si cela nelle fondamenta di Lyle House

Recensione:

Ho letto questo libro ormai parecchio tempo fa, ma quando si legge un buon libro questo non smette mai di essere nella nostra testa e nel nostro cuore, e anche nella nostra memoria! Infatti “Il richiamo delle ombre” lo ricordo ancora come se lo avessi letto ieri… e dovevo assolutamente farlo conoscere anche a voi!

La trama è davvero molto, molto interessante e devo dire che anche il libro non mi ha delusa minimanete. E’ un YoungAdult, diverso dai soliti, infatti la storia potrebbe essere a tratti più forte e meno romantica e delicata di quello che ci si aspetta, ma è un libro che vale la pena leggere.

E’ il primo di una trilogia, è scritto in modo impeccabile e anche la traduzione è perfetta. Non ho trovato errori e la lettura è scorrevole, interessante e riesce a tenerti legata alle pagine per poter scoprire cosa succederà dopo o ancora come finirà questo capitolo.

Tutti i personaggi presenti nel libro hanno un carattere decisamente forte e diverso uno dall’altro, però il legame che si crea tra questi protagonisti è assolutamente adatto e convincente. Chloe è accompagnata da dubbi e indecisioni, ma questo è sicuramente una strategia che fa parte della scrittrice.

Il romanzo lascia con il fiato sospeso, si legge in pochi giorni perchè davvero si accende quella curiosità che ti lascia incollate alle pagine, e il finale rimane in sospeso proprio perchè il libro continua con altri due libri. Lo consiglio ad un pubblico dai quindici anni a salire, le tematiche sono interessanti e se non siete alla ricerca di un romanzo che parla solo d’amore… questo è quello che fa per voi!

Linda.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *