Oh, no! Siamo già arrivati a fine Febbraio. 27 Febbraio 2017. E due mesi sono volati via. Aiuto, questa cosa non va affatto bene, inizio a spaventarmi e non poco. Perché sono già finiti due mesi dell’anno? No, io voglio tornare indietro nel tempo! Sono una lettrice e ho bisogno di più tempo… E di più libri! Okay, questo giorno non è evidentemente oggi, quindi mi rincuora dirvi che sono qui per una nuova recensione tutta per voi.

Oggi ci caliamo nel fantasy made in Italy scritto a due mani. La creme della creme, insomma. Si parla di una saga (care autrici, mi ritroverete sotto casa vostra per avere i seguiti, lo sapete questo, sì? Ecco, meno male!) e il titolo del primo romanzo è “Il sangue della Luna” di “Lupi di Sangue” scritto da Elisabetta Tadiello ed Elena Bertani. Segnatevi questi nomi, così saprete da chi andare dopo la fine del primo libro.

 

Sono rimasta stregata dal romanzo. Fin da subito. Forse per via del nome della protagonista, forse perché mi piacciono i lupi, forse è stata l’ambientazione. Io non lo so, ma è stato amore a prima vista con questo romanzo e non vedo l’ora di leggere gli altri due volumi e sclerare ancora un po’. Povera me, voi scrittori mi volete male, io ne sono più che certa. Ora mi dondolo in un angolino fino a quando non riuscirò a leggere il seguito: adesso iniziamo bene questa recensione, anche se avrete capito molto bene che questo romanzo mi è piaciuto e voglio il seguito.

Le due scrittrici hanno creato un mondo, un’ambientazione pazzesca, così come una storia meravigliosa! Mi sento in dovere di promuovere il genere fantasy qui in Italia perché ci sono veramente pochi scrittori che ne scrivono, ma soprattutto, ne scrivono bene. Questo è il caso delle autrici di “Il sangue della luna”: ottima grammatica, stile impeccabile e buona caratterizzazione dei personaggi, anche se ovviamente ho bisogno dei seguiti per capire se voglio uccidere qualcuno dei personaggi all’interno della storia. Posso dirvi che per il momento mi piace un sacco Anastasia, la protagonista.

Sono orgogliosa di aver letto un buon fantasy di origini italiane e sono ancora più felice di consigliarvelo, anche se è una trilogia. Anche se dovrete aspettare per saperne di più (davvero? Quella fine? DAVVERO?). Okay, insomma: acquistatelo, leggetelo e fatemi sapere cosa ne pensate perché io vivo delle opinioni altri e anche le autrici.

 

Alla prossima,
Yls.

P.S.: Autrici, vi troverò e leggerò i seguiti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *