Dopo il successo di “The Kissing Booth” arriva su Netflix il sequel.

Era il 2018 quando su Netflix arrivava una novità interessante: The Kissing Booth. Un film basato sull’omonimo romanzo di Beth Reekles. Nonostante abbia ricevuto delle recensioni negative da parte della critica, il film ha avuto comunque un grande successo per il pubblico di Netflix, tanto che il 24 luglio 2020 viene lanciato il sequel. Per coloro che hanno apprezzato la pellicola sembra proprio che le buone notizie non fermano qui: nel 2021 uscirà “The Kissing Booth 3”! 

the kissing booth

Titolo: The Kissing Booth 2
Genere: Commedia, sentimentale.
Data di uscita: 24 luglio 2020
Piattaforma: Netflix
Durata:
2h 12m.

Trama:

Elle si ritrova ad affrontare i problemi di una relazione a distanza, Noah è partito per il college, mentre dubbi ed incertezze pervadono la sua mente. Inizia un nuovo anno scolastico ed Elle è alle prese con le difficili scelte riguardanti il college, la sua amicizia con Lee e nuovi sentimenti nei confronti di un nuovo, affascinante compagno di classe. Un’insieme di avvenimenti che la spingeranno a prendere un’importante decisione.

Recensione:

Quanti di voi riuscirebbero a mantenere una relazione a distanza? o magari l’hanno provata o la stanno vivendo ancora oggi. Di sicuro converrete con me nel dire che non è affatto facile: vedere l’altro solo tramite un video, sentirlo solo per chiamate o messaggi e non poterlo abbracciare ogni volta che si vuole. Difficile, ma talvolta non impossibile. Questo è l’argomento principale attorno al quale ruota The Kissing Booth 2.  Il film inizia esattamente da dove si è interrotto nel precedente capitolo: Elle e Noah passano insieme un’estate incredibile fino a quando non saranno costretti a dividersi poiché lui deve andare al college e lei affrontare l’ultimo anno. Dopo la partenza inizia la loro relazione a distanza costellata dall’incertezza e dalla paura che quella possa essere la fine delle loro storia d’amore.

Lontani sembrano perdersi lentamente: non riescono a sentirsi, non riescono a vedersi e ogni minimo contatto con altra gente è fonte di sospetto.

Oltre alla sua relazione con Noah, Elle deve affrontare altre sfide che si presentano tra lei e Lee, il suo migliore amico nonché fratello di Noah, e deve fare i conti con un nuovo arrivato che sembrerà imbattersi in lei più spesso del dovuto. Elle deve quindi decidere cosa fare della propria vita: decidere in quale università andare e come proseguire con la sua relazione amorosa.

The Kissing Booth 2 è una storia, oserei dire adolescenziale, che non sconvolge più di tanto. Gli elementi per essere considerata “sentimentale” ci sono tutti: l’amore, i litigi, le incomprensioni, le prove d’amore e le incertezze. Non ci sono grandi sconvolgimenti: la trama prosegue abbastanza lineare e non succede niente che lo spettatore non si aspetti già. Niente colpi di scena e niente fiato sospeso. Tuttavia risulta essere un film abbastanza piacevole e carino.

Per alcuni tratti ho trovato un paio di scene perfino toccanti, sebbene l’elemento che mi abbia suscitato maggiormente questo sentimento non è l’amore tra i protagonisti, ma più quello che delimita l’amicizia tra Elle e Lee. I due hanno uno di quei rapporti che nella vita reale è davvero difficile raggiungere: uno esiste per l’altro, tanto da diventare indispensabile. Questo rapporto, però, potrebbe creare qualche disguido nei rapporti personali all’infuori della coppia e di conseguenza potrebbe essere motivo di incomprensioni o allontanamento. Perché si, i problemi non mancano e anche questa relazione – quasi sempre perfetta – subisce un piccolo sbandamento. 

Nonostante il secondo capitolo abbia una notevole durata di due ore, non aggiunge e non toglie niente al primo capitolo. Lo schema si ripete e alcuni elementi presenti nel primo ritornano anche nel secondo, pur non aggiungendo nulla di nuovo: anzi, rendendo la scena non troppo originale.

In attesa del terzo capitolo, Netflix ci lascia un piccolo teaser.

Linda.

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *