Buongiorno e buon anno miei cari divoratori di libri! Come procedono le vacanze? Spero che vada tutto bene! Detto questo, anche oggi vorrei parlarvi di un libro Newton che ho appena letto. Si tratta del quarto libro della serie Avoiding di K. A. Linde ‘Ti vorrei ma non posso’. Non ho mai letto nulla dell’autrice in questione, per me è quindi il primo romanzo a cui mi sono sottoposta. Provvederò a recuperare gli altri, non vi preoccupate, ora però direi di iniziare la recensione vera e propria.

Iniziamo come sempre dalla copertina e dall’impaginazione. La copertina è semplice, ma non c’è niente che non vada in essa. Insomma, non è una di quelle copertine che mi commuovono di solito per quanto sono perfette, ma non è nemmeno malaccio, insomma è approvata! L’impaginazione è okay, perfetta, non ci sono sbavature di alcun genere e considerato che leggo i formati digitali in cui trovo le impaginazioni – a volte – campate per aria, mi reputo molto fortunata.

La storia. Posso essere sincera con voi? Quando ho iniziato il libro ho storto il naso e non poco. Non solo per la frivolezza dell’ambientazione, o per i personaggi che reputavo superficiali. Ammetto di essermi sbagliata in pieno. L’ambientazione è assai realistica o comunque è come immagino il mondo della moda e annessi, mentre Chyna mi ha sorpresa e non poco. Mentre all’inizio non l’apprezzavo per nulla, andando avanti l’ho trovata più che sopportabile e, infine, l’ho apprezzata. È un personaggio più complesso di quanto mi aspettassi e le scelte che fa, alla fine, sarebbero state le mie scelte. Non pensavo che una storia così nuda e cruda potesse piacermi tanto, lo ammetto, eppure sono rimasta molto colpita. Non ho staccato gli occhi dalle pagine fino a che non ho concluso il romanzo e tutto quello che ho saputo fare, alla fine è stato esultare di gioia, in silenzio perché era notte fonda.

Il libro è stato letto in poche ore poiché è fresco e ben scritto (e tradotto), benché ci fossero salti temporali è stato organizzato tutto molto bene e questo mi ha facilitato di molto la lettura. Ho apprezzato ogni piccola cosa di questo libro e vi assicuro che non pensavo sarebbe stato così, sono contenta di essermi sbagliata sulla protagonista e su tutta la storia. Vi state chiedendo se ve lo consiglio? Sì, ve lo consiglio assolutamente. E un buon libro da leggere e per quanto non sia il mio genere, l’ho apprezzato molto!

Alla prossima,
Yls.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *