“Se bella vuoi apparire, un poco devi soffrire”

Vi siete decise ad iscrivervi in palestra, non solo per rassodare, ma anche per rinvigorire un po’ lo spirito, però ora avete dolori ovunque? Il perché lo sappiamo, tutte abbiamo avuto dolori di acido lattico almeno una volta nella vita… e cosa avete fatto per sconfiggerlo? Niente. La prassi è aspettare che passi.

Forse perché bastano due o tre giorni prima che riusciamo a muoverci o forse perché non sai come annientarlo. E invece si può fare qualcosa, eccovi alcune soluzioni:

La prima in assoluto è bere… bere… bere!!! Che sia acqua o integratori di sali minerali, la cosa importantissima è bere molto durante e dopo l’allenamento, in quanto ci aiuta per la sudorazione che in quel momento sta espellendo le scorie dell’acido lattico.

Quando il dolore è localizzato in un determinato muscolo è molto utile procedere con impacchi di ghiaccio per una decina di minuti alternando con delle pause per far lavorare al meglio i tessuti connettivi.
Questa procedura aiuta a tonificare pelle e muscoli. Basti pensare che si consiglia di procedere con un bel getto di acqua fredda prima di uscire dalla doccia per contrastare la cellulite.

Nel caso ci volessimo rilassare, invece, quello che ci vuole è un bel bagno caldo che aiuta a distendere la muscolatura e sciogliere le articolazioni in quanto il calore aumenta l’afflusso di sangue alle zone doloranti. Per un risultato maggiore è consigliabile aggiungere nella vasca due cucchiai di bicarbonato oppure di aceto, o aghi di rosmarino, ma è ottimo anche il sale grosso che non manca di certo nello nostre cucine.

Ricordatevi che una dieta ricca di potassio aiuta ad accelerare l’eliminazione dell’acido lattico, prediligete, quindi, le insalate a foglia verde, meglio se crude, frutta a digiuno, che sia fresca o secca non è un problema, e preparatevi delle ottime spremute di agrumi. Dopo l’allenamento il vostro spuntino dovrà essere fatto con una banana o albicocche.

Non snobbate lo stretching prima e dopo l’allenamento, anche dopo una lunga camminata o una corsa che aiuta a distendere i muscoli.

Non fermatevi se avete dolori, continuate e siate fiere di voi stesse, poiché se ne avete è perché avete fatto un buon allenamento.

Alessandra.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *