Quante cose non potremmo fare senza i nostri amati smartphone? Ma quante cose, invece, potremmo fare senza i nostri amati smartphone?

Sconnessi, un film di Christian Marazziti, da oggi, giovedì 22 febbraio, nelle sale cinematografiche!

Immaginate una gita in famiglia, un compleanno intimo, un luogo immerso nella natura, perfetto per qualche scatto da postare su instagram. Ora immaginatevi chini sui vostri cellulari,  lontani dal mondo ma, solo con l’utilizzo di un piccolo cellulare, di poter comunicare con esso e all’improvviso… sconnessi!

I problemi di connessione sono fastidiosi per tutti. Si amplificano se ti trovi bloccato in una casa in mezzo al nulla. Che poi quel nulla è un paesaggio bellissimo, con la tua famiglia ma te ne rendi conto dopo. A poco a poco, dopo la disperazione, scopri una vita inesplorata o che avevi dimenticato.

Questa è la storia di Ettore (Fabrizio Bentivoglio) che decide proprio in occasione del suo compleanno di portare la famiglia in uno chalet in montagna. Lui nemico pubblico di internet, i suoi familiari completamente dipendenti.

“Quante volte viene toccato lo schermo di un cellulare ogni giorno? 2.600. Sapete quante di queste sono necessarie alla nostra vita? 14.”
Ettore Ranieri (Fabrizio Bentivoglio)
Fabrizio Bentivoglio si trova in un momento molto impegnativo della sua carriera! L’abbiamo visto nell’episodio di Montalbano a prendere la parte di un uomo dalla dubbia moralità principale indagato dell’omicidio. Adesso il ruolo è completamente diverso. Un padre di famiglia, legato ai sentimenti, alla vita. Uno scrittore in preda al peggior nemico della categoria: il blocco dello scrittore.
Servirà questa improvvisa disconnessione? O non farà altro che alimentare le distanze e far emergere rapporti umani che non decollerebbero neppure senza distrazioni? Il finale sembra annunciato, ma come per tutti i film non ci resta che andare al cinema! Soltanto così potremo rispondere alle nostre domande alle quali si aggiunge l’ultima, non meno importante: riuscirà Ettore a finire di scrivere il suo libro?
Alessia

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *