In questo mese dedicato all‘amore e alle sue magie, abbiamo parlato di come trovare un partner, di come poter sopravvivere senza l’amore e di come dovremmo festeggiare ogni giorno questo meraviglioso sentimento.

Ma qual è il segreto delle coppie? Quelle che resistono insieme dopo tantissimi anni, che resistono agli scossoni e agli affanni che la vita ci pone dinnanzi. Resistono al calo del sentimento e alla routine che come un serpente tentatore si insinua tra le pareti domestiche.

A quanto pare la chiave si cela dietro la parola cooperazione. Il segreto delle coppie che durano negli anni è quello di collaborare nella cura dei figli, nelle faccende di casa (anche se non sempre sono suddivise in modo paritario) e nel rapporto amoroso.

Sembra assurdo parlare di cooperazione quando il fondamento di una coppia dovrebbe essere basato sui sentimenti, quindi sull’amore. Eppure, l’amore presenta numerose sfumature sentimentali, mentali ed emotive che lo rendono complesso e multiforme. La stessa passione erotica, che ne è una componente fondamentale, non può essere confusa con la tenerezza che si innesca in una coppia ormai matura. Nella vita di coppia si innescano una cooperazione complessa che riguarda svariati progetti della vita insieme, dalla casa, ai viaggi, fino al progetto più ambizioso di un figlio.

All’inizio di una relazione c’è la fase della scoperta reciproca, uno stupore che ci accompagna giorno dopo giorno. A mano a mano che passa il tempo, la routine attecchisce con il suo terreno fertile. Si hanno sempre meno cose da dire e condividere con il partner, rischiano di smorzare l’entusiasmo.

A questo punto, il segreto della coppia diventa proprio il progetto di cooperazione.

Importante è quello di ampliare la famiglia. Prima della nascita del figlio, i futuri genitori intensificano il far squadra, e da questo momento in poi si mobilitano in due per far fronte a ogni difficoltà da risolvere in campo educativo o materiale. La coppia genitoriale ha una forza diversa: dovrà continuare a sopravvivere e a mantenere lo spirito di collaborazione, al di là di problematiche coniugali.

Una ricerca ha dimostrato come la carenza di questo tipo di collaborazione può gettare la coppia in un baratro. Ci si allontana non solo nel letto, ma si finisce per non incontrarsi nemmeno nei luoghi condivisi dalla famiglia. La conversazione è riempita di silenzi e battute aggressive. È vero che il profondo sentimento con cui tutto inizia resta di prima importanza, ma il fondamento della coppia resta il rispetto reciproco e i progetti condivisi. Il partner deve sentire che l’altro gioca nella sua stessa squadra per cooperare nello stesso benessere condiviso.

Fabiana

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *