Dorme, lo guardi.. ed è emozione. Tutto di un tratto nella tua testa rivivi l’emozione del parto, le contrazioni, l’espulsione.. la prima volta che l’hai preso tra le braccia. Apri gli occhi e sono lucidi, ti guardi intorno e sei a casa tua, e l’amore della tua vita ha già sei mesi.

baby-22194_960_720

Il tempo vola e tu sei alle prese con lo svezzamento, il naso che cola e l’aspiratore nasale.
Di notte si sveglia meno.. e ti capita quando non sis veglia che tu, talmente abituata alle tre ore, ti sveglia lo stesso e fai la pipi.
La mattina sei comuqnue stanca e va a finire che lo allatti o gli dai il biberon a letto. Lo guardi, di nuovo. Ma a chi somiglia? “ si si ha il mio naso, la mia bocca, i miei occhi. Beh certo, mille ore di travaglio mica può somigliare al babbo”
Allora vi preparate, è una bella giornata di sole e incontri tante persone. MA CAVOLO E’IDENTICO AL BABBO!!!!
MI DISPIACE CARA VALENTINA MA E’ UGUALE AL PADRE!

Ira… come può essere uguale al babbo.. io lo vedo identico a me!?

Poi torni a casa, lui gioca sereno con la pelestrina e tu, per la millesima volta lo guardi. E’ sereno, si volta verso di te e ti sorride… “ciao amore di mamma”, si rimette a giocare e fa i suoi versetti.. uno sbadiglio, un modo di muovere la mano che ti fa impazzire perchè tutto quello che fa è tenero.

Corri in bagno perchè fare la mamma ogni tanto ti fa dimenticare dei tuoi bisogni fisiologici. Lo senti piangere e poi di colpo smettere. Corri in sala e li trovi li, nel divano abbracciati e rilassati. I tuoi grandi amori, il compagno della tua vita e tuo figlio. Li osservi bene mentre prepari la cena pensando che forse il naso è del babbo, forse.

La scena è talmente bella che staresti ore e fissarli, si guardano si parlano, comunicano… è l’inizio di un amore bellissimo, quello del babbo per un figlio.
Dimentichi le persone che ti dicono che non ti somiglia e all’improvviso non ti interessa.

Lui è felice, si stropiccia gli occhi dal sonno e li la vedi, qualla somiglianza.. “ Vale si stroppiccia gli occhi come fai tu la sera quando sei davvero stanca”.

Ed è questa.. la meraviglia di essere simili, la meraviglia nel guardarlo e rivivivere le emozioni, tutto nella norma… SEI MAMMA.

Valentina Caddeo

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *