La scorsa settimana abbiamo parlato di quelle che sono le abitudini quotidiane utili alla salvaguardia del nostro pianeta.

Una spesa sostenibile è di certo un ottimo passo per non pesare troppo sull’ambiente. L’impatto zero è un mito difficilmente raggiungibile ma possiamo di certo contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta con dei piccoli accorgimenti che spesso a noi non costano niente ma all’ambiente tantissimo!

Ci sono dei gesti quotidiani che neppure ci rendiamo conto di fare. Delle piccole scelte che su di noi sembrano non avere effetti eppure l’ambiente ne risente notevolmente. Come si può agire su una normalissima spesa?

Spesa sostenibile a partire da casa nostra!

Stiamo uscendo a far la spesa? Fermi tutti! Il primo passo fondamentale è portare con noi una di quelle borse da spesa che vendono soprattutto presso i supermercati. Se non ne siamo già forniti basterà comprarla lì, spesso si trovano proprio in prossimità delle casse! Un’altra accortezza da tenere in considerazione è, quando possibile, scegliere un mezzo ecosostenibile. Mezzo pubblici,  passeggiate a piedi o in bicicletta sono di certo da preferire all’automobile, soprattutto se quel che ci serve entra benissimo in un solo sacchetto!

Cosa scegliere al supermercato?

Un ottimo passo è di certo quello di evitare imballaggi di plastica. Preferire il vetro e la latta che non solo sono più facilmente differenziabili ma inquinano notevolmente meno nella fase produttiva. Sì, avete letto bene. Non basta che la plastica venga poi differenzata. Per produrla ne risultano una serie di elementi di scarto che difficilmente sono differenziabili! Quindi stiamo attenti ai contenitori. Un’altra scelta fondamentale è la durata del prodotto e la quantità contenuta nel contenitore. La scelta di una mini size sarà decisamente più impattante dell’acquisto di un maxi formato. Perché? Perché tante mini size significa tanti contenitori da buttare! Ricordate sempre che tra un contenitore di plastica e uno di vetro è preferibile un contenitore di vetro ma tra quest’ultimo e la sua assenza… cosa dovremmo scegliere?

Spesa sostenibile presso negozi che vendono prodotti “sfusi”.

La spesa sostenibile perfetta è una spesa che non produce rifiuti e che quindi prevede l’acquisto di prodotti da riempire in contenitori riciclati da voi stessi! Potete trovare questi tipi di prodotti anche nei negozi di detersivi più noti ma esistono, disseminati per il territorio nazionale, tantissimi negozi che non forniscono alcun contenitore “usa e getta”. Perché la migliore scelta per non inquinare è non produrre rifiuti! O almeno… ridurli al minimo!

spesa sostenibile

Cura del corpo sostenibile!

Una spesa sostenibile coinvolge anche i prodotti per la cura del corpo. Scegliamo sempre cosmetici con un packaging ecosostenibile e prediligiamo ciò che si può riutilizzare a ciò che va utilizzato e gettato. Un esempio sono i dischetti lavabili per struccarsi o i dentifrici venduti dentro a scatolette di vetro. A proposito di denti, pensate a tutti gli spazzolini che abbiamo cambiato in questi anni e che sono finiti dritti nell’indifferenziata! La scelta perfetta è quella dell’acquisto di prodotti, proprio come lo spazzolino, in materiali sostenibili.

Spesa sostenibile: basta comprare un prodotto fatto di materiale riciclabile o conosciuto da tutti come sostenibile?

Decisamente no. Se la materia prima del prodotto sponsorizzato come bio viene estratta e poi lavorata dall’altra parte del mondo, capite bene che noi ci sentiremo delle brave persone ad utilizzare materie prime poco impattanti ma per portarle qui da noi con i trasporti necessari avremo inquinato il pianeta intero. Quindi, là dove possibile, preferiamo sempre il km 0 oppure prodotti realizzati il  più vicino possibile a noi!

Ultimo consiglio prezioso: scegliete l’usato.

Se qualche anno fa acquistare prodotti già usati esa un tabou, soprattutto quando si parlava di indumenti, oggi è tra i primi trend ecosostenibili! Acquistare prodotti che esistono già è di certo una scelta più ecofriendly rispetto all’alimentare una produzione folle che grava ogni giorno pesantemente sulla salute del nostro pianeta. E ricordiamoci sempre che il nostro pianeta è né più né meno casa nostra, non qualcosa di astratto e distante da noi. Non basterà chiuderci in casa quando casa nostra arriverà al collasso.

Questi sono solo dei consigli per iniziare a cambiare piccole cose del nostro quotidiano. Nessuno pensa che si debba stravolgere la vita dall’oggi al domani ma cambiare alcune delle nostre abitudini è già un ottimo passo verso la soluzione! Voi avete già queste abitudini o volete adottarle? Scriveteci nei commenti la vostra esperienza o nuovi suggerimenti per una spesa sostenibile!

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *