Hai mai sognato di fare un viaggio nel tempo? Vivere per un giorno nel Medioevo?

12884356_10154032203354137_620017682_nOggi è possibile e ti garantisco che non avrai bisogno di nessuna macchina che riavvolga il tempo; ti basterà recarti a Narni dal 21 aprile all’8 maggio per assistere alla 48° Edizione della Corsa all’Anello che ti riporterà indietro nei secoli in un battito di ciglia. Per strada potrai incontrare dame e cavalieri vestiti con abiti d’epoca, bancarelle con spade di legno, archi, coroncine… Un vero e proprio tuffo nell’antichità per assaporare sulla pelle l’ebbrezza di vivere in quel periodo.

Narni è un piccolo paesino arroccato tra le dolci montagne dell’Umbria. I romani quando vi si insediarono la ribattezzarono Narnia. Il nome è così evocativo e suggestivo che fu scelto anche dallo scrittore Lewis per il mondo da lui creato nelle omonime cronache.

Quando si sale verso il paese si ha già l’idea di un bel borgo circondato da mura, sembra quasi che il tempo si sia fermato conservando tutta la sua antichità e il suo fascino. 12516443_10154032203334137_1370163386_n

Ma tornando alla corsa dell’Anello, lo scopo della festa è quello di riportare alla luce festività, tradizioni e culture in una serie di appuntamenti che partono da un’accurata e profonda analisi storica.

La città quindi è allestita in modo permanente da strutture che richiamino l’atmosfera medievale assolutamente da non perdere. Il mercato con le bancarelle tipiche è veramente suggestivo e ancora di più mangiare nelle osterie tipiche del periodo.  Questi ristorantini molto spesso si trovano in grottini arredati con panche e tavolacci di legno. Si usa vasellame tipico dell’epoca: bicchieri e ciotole di terracotta, anche sbeccate e invecchiate dal tempo.

Il menù è rigorosamente presentato con i nomi popolari farciti di latino. È possibile scegliere fra poche pietanze, un antipasto, qualche primo e una serie di secondi e contorni. Garantisco che i primi sono ottimi e assolutamente da provare. I manfricoli al pomodoro o i manfricoli alla cacio e pepe, solo a pensarli mi viene fame. Sono diventata un’assidua frequentatrice della festa da qualche anno a questa parte e, ogni volta, non mi faccio mancare il tempo per recarmi in un’osteria diversa per assaggiare i manfricoli.12899909_10154032203369137_1567078502_n

Tenete d’occhio il sito ufficiale (http://www.corsallanello.it/) per scoprire il programma e le varie attività che si svolgeranno per la 48° edizione della Corsa. Potete organizzare anche una due giorni perché non solo Narni offre diversi appuntamenti ma l’Umbria stessa è ricca di splendidi paesaggi e ottimi ristorantini dove poter gustare il cibo locale

Narni è la conferma che per vivere in un sogno, che si perde nel tempo, non c’è bisogno di andare troppo lontano dall’Italia o viaggiare a ritroso nella storia.

Buon viaggio a tutti!

Fabiana  Andreozzi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *