Il 6 Gennaio in Italia è “La Befana”, ma nel resto del mondo? Chi lo festeggia e quali altre tradizioni ci sono? 

Una festività che rende felici piccoli e grandi in Italia è la befana, ma nel resto del mondo hanno questa festività? La Befana segna la fine di tutte le feste: si torna a scuola, si torna a lavoro e la vita riprende lo stesso ritmo di sempre. Tuttavia questa festa non avviene in tutto il mondo, infatti sono pochi i paesi in cui le feste di Natale e Capodanno si prolungano fino al giorno 6 di Gennaio. In Italia questa festa nasce da una tradizione religiosa che ci porta a prolungare i festeggiamenti con regali da donare alle persone più care.

la befana

È tradizione, infatti, appendere una calza che poi verrà riempita di dolci o di carbone, in base alla gentilezza e la bontà della persona che riceverà il dono.  Se si è stati buoni la calza sarà piena di caramelle e dolciumi vari, se invece si è stati cattivi non si troverà altro che del carbone.  Sebbene la befana non si festeggi in tutto il mondo, ci sono luoghi, oltre all’Italia, in cui lo fanno. Ad esempio è una festività che ritroviamo in Spagna, In Germania, in Russia, In Islanda e in Francia. La tradizione, però, è diversa dalla nostra. Scopriamo come.

Come si festeggia questa festività in Francia? 

In Francia l’Epifania non è una festività con una data fissa, ma solitamente viene fissata per la prima domenica di gennaio. Si festeggia preparando e mangiando tutti insieme un dolce: le “Galette des Rois”,  una torta farcita di crema e mandorle. È un dolce molto semplice da preparare, ma la particolarità sta in due elementi che la riguardano. Il primo è il dover tagliare la torta per quante persone sono presenti alla “festa” più una fetta riservata a una persona povera nel caso si dovesse presentare alla porta. La seconda particolarità riguarda una fave che viene nascosta all’interno della torta e chiunque la trovi diventerà re o regina della festa. 

In Spagna, invece, l’Epifania è una delle festività più attese, soprattutto dai bambini. Se in Italia i bambini aspettano la befana, in Spagna il 6 gennaio aspettano l’arrivo dei Re Magi. Si inizia a festeggiare già dal pomeriggio del 5 gennaio con una sfilata nelle vie principali della città. Durante questo evento i Re Magi lanciano dai carri caramelle ai bambini. Ognuno dei bambini ha un suo Re preferito ed è proprio a lui che ha scritto una lettera in cui testimonia di essere stato bravo e chiede un dono in cambio, un po’ come si fa con Babbo Natale. La notte del cinque, ogni bambino lascia davanti la porta di casa dell’acqua per i cammelli, qualche dolce o una bibita per i Re Magi e una scarpa sotto l’albero di natale. Proprio dentro quella scarpa il bambino troverà il suo regalo.

La Befana, in Islanda, viene chiamato “il tredicesimo giorno” perché da Natale al 6 gennaio sono trascorsi 13 giorni.

Qui i festeggiamenti iniziano con una fiaccolata con la partecipazione del re e la regina degli Elfi. A metà strada arriva anche l’ultimo dei Babbo Natale, il primo arriva l’11 dicembre e successivamente ne arriva uno ogni giorno fino a Natale, dal 25 in poi se ne vanno via uno al giorno. La fiaccolata termina con fuochi d’artificio. In Ungheria, invece, i bambini si vestono di Re Magi e portandosi dietro un piccolo presepe vanno di porta in porta ricevendo in cambio qualche soldo.

Linda.

  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
    14
    Shares
  • 14
    Shares

One Comment on “In Italia è “La Befana”, ma nel resto del mondo?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *