Qualche giorno fa abbiamo parlato del matrimonio simbolico (qui) oggi voglio parlarvi con più dovizia di dettagli della cerimonia della luce. Vediamo cos’è: 

E’ ovvio che questo tipo di cerimonia, la cerimonia delle candele o della luce, non ha origini religiose ma del tutto pagane. E’ uno dei riti più scelti per i matrimoni simbolici ed è sicuramente molto suggestivo e “magico”. Non si hanno chiare testimonianze sulla provenienza di questo rito, ma molti lo attribuiscono all’epoca New Age

Quando può essere utilizzato il rito della luce? 

Sicuramente può essere inserito durante il rito civile, ma la cerimonia della candele ben si presta anche per un rito religioso. Non dimenticate però che può essere lui stesso il simbolo della vostra unione, se avete scelto soltanto il matrimonio simbolico. 
Potete inserire il rito della luce dopo lo scambio delle fedi, dopo le promesse se si tratta di un matrimonio religioso o dopo che avrete letto la dedica che avrete scritto l’uno per l’altra, nel rito civile. E’ possibile far partecipare al rito anche gli amici più cari e i parenti più stretti. Basterà dare loro una candela a testa e insieme attingerete dalla stesso grande fuoco. 

In cosa consiste la cerimonia delle candele? 

Come lo stesso nome suggerisce, le candele saranno il simbolo di questo rito. La cerimonia della luce consiste nell’accensione di tre candele: una grande al centro e altre due, molto più sottili, sorrette dagli sposi una a testa. Queste due candele stanno a simboleggiare le anime degli sposi che stanno per legarsi in modo indissolubile in un solo e unico fuoco, che è la terza candela.
Successivamente all’accensione della terza candela si può scegliere di spegnere le altre due; Spegnendole, però, si vuol dare maggior peso alla famiglia che si sta formando. Se le lasciate accese, invece, saranno il simbolo unito delle vostre famiglie di provenienza, che rappresenteranno sempre un punto fermo nella vita della coppia. 

 

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *