Ci sono tante tipologie di invitati, ma alcuni saranno indimenticabili e faranno parlare di sé per tanto tempo. 

 

Durante quella giornata non li noterete, ma ritroverete le loro straordinarie performance nel video e nell’album di matrimonio, ve lo garantisco! Sono un gruppo ristretto di invitati che per un motivo o per l’altro si distingueranno dalla massa. E in fondo, memori dei matrimonio a cui avete presenziato insieme, ve lo aspettate. Per questo avete avuto qualche remora prima di spedire l’invito! 

  • Primo su tutti: l’ubriacone! Ce n’è sempre uno, o più di uno, ad ogni matrimonio. Il vino è buono, è gratis perché lo pagano gli sposi e una bottiglia tira l’altra. Metti anche l’euforia del momento, ed ecco che diventa rosso in volto, ride e barcolla attirando molti sguardi su di sé. Tutti si ricorderanno del tizio che ha bevuto come una spugna! 

  • Il bambino irrequieto: a volte a dire il vero sono in un gruppo consistente. Sfrecciano tra i tavoli, corrono in tondo accanto agli sposi che vorrebbero per sé il momento del primo ballo. Schiamazzano all’arrivo della torta, e se c’è una piscina o anche solo una semplice fontana nella location da voi scelta, loro ci finiranno dentro! 
  • Assalitori da buffet: avete presente il buffet libero, il tavolo degli antipasti che puntualmente viene preso d’assalto da una fila di ingordi che fungono da barricata invalicabile? Ecco! Quelli ci sono sempre, non si è mai visto un matrimonio sprovvisto di ingordi. Se ci sono loro è unitile prenotare un buffet per cento persone, tanto mangeranno solo in dieci, a volte anche meno. Si riempiono le mani, la bocca, i piattini e non si schiodano fino a che non avranno raccolto con il dito anche le briciole. 
  • Il lamentoso: l’invitato, o l’invitata, che non fa altro che lamentarsi di qualsiasi cosa. Troppo caldo o troppo freddo. Troppo vento o non si muove una foglia. Se il menù è a base di carne, cerca il pesce e viceversa. Gli fanno male i piedi, l’aria condizionata gli fa venire il torcicollo e odia attendere che gli sposi tornino dal servizio fotografico. Oh, ma quando finisce questo matrimonio? 

  • Il tecnologico: ovvero colui che non riesce a staccarsi dal telefono, dal web e dai social neppure per applaudire al “sì”. Lo vedrete ancorato alla sedia con la testa china a fissare il display per tutto il tempo. Non provate neppure ad attirare la sua attenzione, sarebbe inutile. 
  • La prima sostenitrice della doggy bag: chiederà ai camerieri di incartare qualsiasi resto delle portate che le sono state servite, e per carità non c’è niente di male… se non fosse che quegli avanzi non sono destinati al cane – magari neppure lo ha un cane – ma fungeranno da pranzo per i giorni a seguire! 

  • Le single battagliere: sono single da troppo tempo e non hanno nessuna intenzione di farsi soffiare il bouquet dalla concorrenza. Si posizioneranno dietro di voi con le ginocchia flesse, pronte a scattare per afferrare il mazzo di fiori che lancerete. E puntualmente finisce che se lo strattonano tra di loro fino a che una non l’avrà vinta. La loro acconciatura dopo la rissa non sarà più la stessa! 
  • La primadonna: lei deve primeggiare in qualsiasi occasione, non importa se ha raggiunto i cinquant’anni… gli occhi dei presenti devono cadere inevitabilmente sulla sua scollatura generosa. 

  • I musoni: quelli non possono mancare, se ne stanno seduti ai margini della sala con le facce cupe. Di tanto in tanto sbufferanno e guarderanno tutti con disprezzo. Tranquilli, non compiranno uno sforzo neppure per mostrarsi sorridenti in foto. Li ritroverete con i loro musi lunghi sull’album di nozze! 
  • Quelli che si perdono: la cerimonia è iniziata già da ore e loro sono ancora dispersi chissà dove in una strada di campagna, ma il matrimonio è sul mare! 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *