Quando diventerò mamma non farò vedere la tv al bambino prima dei tre anni, niente fritti prima dei 4 e avremo sempre una baby sitter per ritagliarci del tempo per noi”
Tante premesse che poi… crollano?

La vita a due ti permette di fare tante cose. Non avere orari, non dover rendere conto a nessuno, avere il tempo di truccarti senza che l’eyeliner sbavi, fare tardi il sabato o scolarsi una bottiglia di vino a casa. Ma non sempre fare ciò che si vuole è felicità. Arriva un momento in cui la vita a due vi sta stretta e quindi decidete di diventare mamma e papà.

Da quel momento tutte le priorità cambiano. Il frutto del vero amore diventa il centro di tutto e per quanto vi siate giurati che non vi sareste mai trascurati, ahimè capita che i momenti di intimità diminuiscano, le passeggiate mano nelle mano diventino una corsa ai pannolini in offerta e i sabato sera nel vostro ristorante preferito si trasformino una serata buttati nel tappetone guardando peppa pig.

Ma mamma e papà si amano come prima?

Se è vero che l’arrivo di un figlio sconvolge è altrettanto vero che prima amavi tuo marito, ma ora ami tuo marito che è anche il papà di tuo figlio. Ciò che vi lega è molto più di una fede al dito, vi lega un amore che è per sempre, un amore che non ha confini, perché un figlio è la ragione di vita di ogni genitore. Per un figlio si fa tutto, per un figlio magari nascono discussioni che prima non c’erano. Per quanto possa essere dura prendete un attimo e fate un grande respiro.

Essere genitore non è facile ma cercate di non rompere i vostri ritmi. Quando il bambino dorme dedicatevi anche solo 15 minuti insieme nel divano. Spegnete tutto, tv e cellulari, parlate di voi, continuate a fare progetti. Il bambino non sarà piccolo per sempre. Strigetevi le mano e abbracciatevi forte, capirete che quelle piccole discussioni fanno solo parte della vostra nuova vita e che potete lasciarle alle spalle. Se non siete d’accordo su qualcosa che riguarda il bambino cercate di trovare un punto d’incontro. Una mattina che siete liberi fate una bella passeggiata mentre vostro figlio è al nido o dai nonni.

Niente nido e niente nonni?

Mentre lui gioca o fa il riposino.. guardatevi negli occhi e ricordatevi quanto vi amate, quanto avete desiderato quell’esserino che, per quanto abbia sconvolto le vostre vite, sarà l’anello che vi unirà per tutta la vita.

Valentina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *