A soffrire di dolori mestruali sono tra il 20 e il 50% delle donne in età fertile: di questa percentuale circa il 5% patisce sintomi più gravi e debilitanti che possono mettere in difficoltà la quotidianità.

Emicrania, crampi nella zona addominale che spesso coinvolgono anche schiena e gambe riescono, nei casi più intensi, a interferire con le attività di ogni giorno. Fortunatamente ci sono delle soluzioni, sia naturali che farmacologiche.

Rimedi per dolori mestruali: le soluzioni che possono aiutare

Chi cerca rimedi per i dolori mestruali deve sapere che i farmaci, soluzione più efficace e rapida, non sono l’unica possibilità: si può ottenere sollievo anche applicando borse dell’acqua calda o soluzioni più tiepide nelle zone da trattare. Questa opzione è particolarmente indicata soprattutto per chi soffre di mal di pancia e dolori localizzati nell’addome o nella zona di utero e ovaie.

Un’altra possibilità, a cui molti non pensano, che può essere di grande aiuto, è fare attività fisica. Sappiamo che in quelle giornate ci si può sentire più deboli tanto da impigrirsi ma, in realtà, fare sport può essere la valvola di sfogo ideale. Che si tratti di un allenamento in palestra, una semplice camminata o una partita tra amiche, le endorfine, la serotonina e la dopamina liberate aiutano ad alleviare i fastidi e ottenere una sensazione di benessere generale. Particolarmente indicate sono pratiche come lo yoga e il pilates che non stressano eccessivamente il corpo, ma migliorano fino a diminuire i crampi, diventando alleati preziosi per chi soffre di dismenorrea.

Sempre dal punto di vista naturale, una buona opzione può essere quella di introdurre nella propria quotidianità il consumo di tisane o infusi: camomilla, finocchio e malva agiscono regalando benessere, donando una sensazione di rilassamento.

Rimedi per dolori mestruali

Come prevenire i dolori mestruali?

I dolori mestruali, noti anche come dismenorrea, sono comuni tra molte donne durante il ciclo mestruale, ma è bene sapere che esistono diverse strategie che possono aiutare a prevenirli o almeno a ridurne l’intensità. È importante sottolineare che ogni corpo è diverso, quindi è consigliabile consultare un professionista per individuare l’approccio migliore per sé.

Una dieta equilibrata può influire positivamente sui sintomi: includendo cibi ricchi di antiossidanti, come frutta e verdura, e limitando il consumo di alimenti ad alto contenuto di grassi saturi e zuccheri, ma soprattutto integrando alcuni nutrienti, tra cui il calcio e il magnesio, si può avere una migliore gestione dei dolori legati alle mestruazioni.

Come accennato nei rimedi, può essere d’aiuto fare sport in maniera preventiva. L’attività fisica favorisce la produzione di endorfine, sostanze chimiche che agiscono come analgesici naturali; persino una breve camminata giornaliera può fare la differenza.

L’acqua può contribuire ad alleviare il gonfiore e a prevenire i crampi; avere una corretta idratazione consumando sufficiente acqua ogni giorno e soprattutto evitare il consumo eccessivo di caffeina e alcool, può essere un altro modo per provare a prevenirli o tenerli sotto controllo. Attenzione poi al benessere psico-fisico: non è un mistero che il nostro corpo possa subire influenze dal nostro stato emotivo, ecco perché lo stress viene considerato tendenzialmente un “nemico”.

Trovare rimedi per i dolori mestruali e agire in maniera preventiva, può essere importante per moltissime donne che potranno così limitare gli impatti sulle attività quotidiane.