La cosa migliore del futuro è che arriva solo un giorno alla volta. (Abraham Lincoln)

Le tradizioni di Capodanno caratterizzano a tutto tondo questa speciale festività. È cos’è il Capodanno se non un giorno in più rispetto a ieri? Passa un giorno, solo uno, che però sancisce l’inizio di un intero anno nuovo, spesso appesantito da innumerevoli buoni propositi. Ma il futuro, come diceva Lincoln, arriva un giorno per volta, con i suoi pro e i suoi contro.

Le tradizioni di Capodanno

Il peso e il significato di “nuovo” e di “inizio” non se lo scrollerà mai di dosso, il Capodanno, neppure con i consigli di Lincoln. Perché ogni singola tradizione, ogni singola azione che si compie ciclicamente tutti gli anni fonda le radici nella storia. Spesso, seppur adesso abbiano perso di potenza, le tradizioni perdurano; spogliate del loro senso ma potenti perché cicliche, perché rituali.

Stiamo parlando dei fuochi d’artificio! 

Per alcuni splendidi spettacoli pirotecnici per altri solo un fastidioso rumore. Ma perché questo frastuono? Perché tanta confusione?I giochi di fuoco non sono altro che un rito apotropaico. In occasione del Capodanno in particolare, ma durante tutto l’anno in generale, avevano la funzione di espellere il vecchio anno con i suoi demoni, i suoi spiriti maligni.

Le tradizioni di Capodanno

Tra le tradizioni di Capodanno, molte conservano un certo spessore rituale e spirituale. Anticamente si sparava con i fucili, tre colpi al cielo, per cacciare i demoni, o le cannonate dai palazzi. In alcune città si correva per le strade suonando campanacci e facendo tantissimo rumore per scacciare tutti gli spiriti maligni della città.

Qualcuno rompe oggetti vecchi, qualcun altro spara al cielo, ma l’obbiettivo è sempre lo stesso. Col tempo però l’esigenza di far tantissimo rumore si è fusa col piacere dello spettacolo e il bisogno di cacciare il male è apparso sempre meno importante fino ad essere quasi del tutto dimenticato.

Continuano però a sopravvivere certe tradizioni di Capodanno. La luce dei giochi pirotecnici ad illuminare il cammino dell’anno nuovo, i botti a cacciare qualcosa che forse non è mai esistito o forse qualcosa che continua a fuggire al rumore delle nostre risate, al suono delle nostri gioiosi e rumoros ifesteggiamenti.

Festeggiate durante le feste. Che siate soli o che abbiate un nucleo familiare numeroso. Festeggiate! Perché forse non ci saranno demoni là fuori, ma dentro di noi sono pronti ad avvolgerci di tristezza e noi siamo i soli a poterli e doverli combattere.

Buone feste!

  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares
  • 13
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *