Sophie Kinsella non si smentisce mai. Amo la mia vita è il suo nuovo romanzo allegro e accattivante. Sarà impossibile non divorarlo in una sola giornata!

Sono una grande fan di Sophie Kinsella e  Amo la mia vita non ha fatto altro che confermarlo. Una delle sue tante qualità è proprio quella di fornire un testo scorrevole dal quale non si riesce mai a staccare lo sguardo. Le sue storie ci scorrono vivide davanti agli occhi ed è impossibile non entrare in sintonia con i personaggi.  Il suo nuovo romanzo è una boccata d’aria fresca, una storia d’amore romantica, ma anche divertente e ricca di contenuti. Sarà solo un piacere affrontare questo viaggio insieme a Matt e Ava.

Titolo:   Amo la mia vita
Autore: 
Sophie Kinsella
Editore: 
Mondadori
Genere: 
Romanzo Rosa.
Link  d’acquisto
Amazon

Trama:

Ava vive a Londra, ha tre amiche del cuore e un compagno speciale, il suo beagle Harold, un cane molto vivace e disubbidiente che ne combina di tutti i colori. Non ha ancora trovato l’anima gemella e, dopo una lunga serie di incontri a dir poco insoddisfacenti, capisce che la ricerca di un partner online non fa per lei. Ava ha in mente mille progetti per la sua vita, le piace “ampliare i suoi orizzonti” anche se in realtà non sa quale strada prendere. Di fatto si guadagna da vivere scrivendo i bugiardini dei farmaci, è iscritta a un corso di aromaterapia e ha iniziato un suo romanzo, però non è molto ispirata.

Decide perciò di partecipare a un corso di scrittura in Puglia dove conosce un uomo bello e misterioso da cui è irresistibilmente attratta. Tra i due scocca la scintilla, ma decidono di non chiedersi nulla delle loro rispettive vite, nome compreso. Alla fine di questa romantica avventura scoprono con gioia di essere entrambi diretti a Londra e cominciano a frequentarsi, ed è così che hanno inizio le sorprese… Ava avrà trovato l’uomo giusto o è solo un abbaglio? “Amo la mia vita” è una commedia romantica che fa ridere e sorridere, in cui Sophie Kinsella affronta il tema delle false aspettative e dei compromessi necessari in amore. Perché chi hai davvero di fronte non è mai come pensavi fosse e soprattutto come lo volevi tu.

Recensione:

Nuovo libro, nuova storia, nuovi personaggi, stessa incredibile autrice. Sophie Kinsella ci accompagna nel mondo di Ava e Matt – o dovrei dire Aria e Dutch? – dolcemente ma con dedizione e innamorarsi di questi due personaggi tanto diversi ma tanto ben caratterizzati non sarà difficile. Si conoscono in Puglia per la partecipazione a un corso di scrittura e si attraggono immediatamente, pur non sapendo nulla l’uno dell’altro. Ma la scintilla è già scoccata e non sarà facile ignorarla, tuttavia i due decidono di non chiedersi mai nulla per tutta la durata della loro permanenza in Italia. La vera sorpresa arriva alla fine della loro avventura, quando entrambi scoprono di vivere a Londra e decidono di continuare la loro frequentazione. La nuvoletta di perfezione che li ha cullati fino a quel momento pian piano si dissolve e affiorano le diversità a braccetto con i primi problemi. Ava e Matt non potrebbero essere così diversi, ma questa diversità sarà davvero un ostacolo tanto insuperabile? Basterà questo a spegnere la fiamma accesa in Puglia? Il loro amore è destinato a durare o sarà solo un amore nato in vacanza?

I due personaggi sono ben pensati, ben costruiti. Ava è genuina, goffa e sicuramente piena di iniziative, sebbene molte di esse rimangono solo tali: idee che non riesce a portare a termine. Un continuo accumularsi di “lo farò dopo” o “prima o poi lo finirò”, che la rendono solo insicura. Matt invece è controllato, ha alle spalle una famiglia che ha costruito un grosso impero e lui è l’erede che non può assolutamente deluderli. Questo lo porta spesso a essere sotto pressione, silenzioso e poco leggibile. Costruire la loro storia non sarà facile, soprattutto a causa delle loro continue intromissioni.

Amo la mia vita ci regala tante emozioni e tante riflessioni. 

Una tra tutte, la più ricorrente, è l’importanza dell’amicizia. Matt e Ava sono circondati da amici straordinari. Si fanno da scudo, si proteggono e sono sicuramente la famiglia che scegli, quella che accetta ogni lato del tuo carattere, che ti accoglie per quello che sei senza volerti cambiare e ti sostiene in ogni scelta o sbaglio. In amicizia è facile, ma in amore è davvero così altrettanto semplice? O l’amore è anche bisogno di creare dei paletti per cercare qualcuno di totalmente affine a noi? Quanto è vero che gli opposti si attraggono? Perché Amo la mia vita ci spinge anche a riflettere su questo: gli opposti si attraggono, ma sono i simili a restare insieme? 

Ava, contrariamente a quello che pensa una delle sue migliori amiche, dice di no! L’amore non ha paletti, non bisognerebbe cercare la persona “perfetta”, ma innamorarsi di un individuo per le diversità o perché ci sono ben altri fattori che fanno battere il cuore. Una coppia è composta da due persone con sogni, pensieri, desideri e abitudini differenti. Amare qualcuno non vuol dire cambiare l’altro per renderlo più affine a noi, ma andargli incontro, trovarsi a metà strada e accettare dei compromessi. Ed è su questo pensiero forte e radicato d’amore che Ava combatte per la sua storia.

 Amo quest’uomo per quello che è
nonostante quello che è. Allo stesso
tempo. E spero che lui mi ami nello
stesso modo.

Avrete questo e molto di più in Amo la mia vita, e io vi consiglio di leggerlo perché una volta conosciuto e amato lo stile della Kinsella vorrete recuperare ogni suo libro!

Linda.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *