“Effetto Strega. Mezzanotte” di Juliette Cross è un appassionante  mix di narrativa rosa e fantasy che cattura l’immaginazione del lettore.

“Effetto strega. Mezzanotte”  di Juliette Cross, ha tutto ciò che possiamo desiderare: magie, vampiri e uno slow burn che ci incendia nel profondo.

 

effetto strega mezzanotte

Titolo: Effetto strega. Mezzanotte
Autore: Juliette Cross
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romance
Link d’acquisto: Amazon

Trama:

Strega timida e introversa, Isadora Savoie trascorre gran parte del tempo nella sua serra oppure al rifugio per animali, dove esercita con dedizione i suoi poteri curativi. Tuttavia, quando alcune ragazze del vicinato scompaiono, si ritrova suo malgrado coinvolta nel mistero e si mette a cercare indizi. Il suo unico alleato nell’indagine?

Devraj Kumar, un vampiro seducente con un unico hobby: flirtare. Dopo trecento anni trascorsi da leggendario guerriero che si muove nell’ombra, Devraj è irrimediabilmente attratto da Isadora, che è il suo esatto opposto e sembra non subire per nulla il suo fascino oscuro. Lui vuole conoscerla meglio, carpirne ogni segreto e rubarle il cuore. Tra maratone di film bollywoodiani, app di dating sovrannaturali e lezioni di guida sexy, Devraj riuscirà a conquistare Isadora? E soprattutto, insieme scopriranno che fine hanno fatto le ragazze scomparse?
Una strega timida e introversa.
Un vampiro dal fascino irresistibile.
Il caos è assicurato…

Recensione

Effetto Strega. Mezzanotte, di Juliette Cross è il secondo di una serie di romanzi auto conclusivi che seguono le vicende delle sorelle Savoie. Se il primo, “Scende la notte” segue le vicende di Evie e Mateo, in questo i protagonisti altri non sono che la strega Isadora ed il vampiro Devraj che, lasciatemelo dire, insieme sono  davvero incredibili.

Ecco, io ero così. Ero il signor Darcy: introversa, timida e nervosa in mezzo a una folla e in compagnia di estranei. Solo che, a differenza del signor Darcy, non avevo alcun desiderio di espandermi al di fuori della mia ristretta cerchia sociale. Soddisfatta di coloro che si trovavano all’interno della mia zona di comfort, non avevo alcun interesse ad allargarla fino a includere quel vampiro.

È con Isidora che cominciamo il romanzo. La giovane strega amante della natura e delle piante ha appena preso delle violette di una varietà particolare quando, tornando in bicicletta verso casa, viene investita dal vampiro indiano che, oltre ad essere bello da paura è anche uno dei vampiri più potenti, i Stygorn, giunto in città per aiutare a trovare delle ragazze scomparse. Con questo incontro-scontro Effetto strega. Mezzanotte prende vita. Un notevole slow burn che, nonostante renda fin troppo prevedibile il percorso della storia, non smette di lasciarci con il fiato sospeso sino all’epilogo.

Timida e introversa Isadora, preferisce passare più tempo nella sua serra che in giro per i locali. Non ha un fidanzato, non è innamorata eppure è felice così. Almeno fino all’arrivo di Devraj, totalmente il suo opposto. Forte, muscoloso e famoso attore Bollywoodiano. Un uomo dalle mille esperienze abituato a ottenere qualsiasi donna senza sforzo, tranne Isadora che invece sembra non sopportarlo. Riuscirà il nostro vampiro a conquistare la bella e dolce strega?

Non potevo vivere senza di lei, ormai non c’erano più dubbi.
Non importava che avesse paura o che non si fidasse del
nostro rapporto, sarei riuscito a farla ragionare.

Effetto strega. Mezzanotte rispecchia in pieno il genere di romance romantico con sprazzi soprannaturali. Una trama forse prevedibile ma che non intacca la leggerezza e piacevolezza del romanzo. Ha uno stile semplice e un lessico colloquiale, senza pretese o periodi complicati. Le descrizioni sono leggermente lacunose, non mi hanno permesso di immergermi a pieno nel mondo narrato, tuttavia sono sufficienti per farci immaginare, e ammirare, la bellezza e i movimenti del vampiro, apprezzabili particolarmente durante le scene piccanti che, inaspettatamente e con mio sommo piacere, non sono l’argomento principale del romanzo.

I personaggi principali, di cui leggiamo in alternanza il punto di vista, sono molto interessanti.. Sono molto curiosa di conoscere le storie delle altre sorelle Savoie e non dubito che all’uscita dei prossimi romanzi sarò in prima fila per l’acquisto! Lo consiglio soprattutto agli amanti delle slow burn e dei soprannaturali romantici. 

Ambra Ferraro