“In amore vince chi rischia”. La nuova commedia romantica di Anna Premoli ci fa volare a New York, nella vita di Rebecca e Niel. 

Lei è un avvocato, lui un pompiere, sulla carta non potrebbero essere più diversi. In realtà, quell’incontro fortuito li porterà pian piano a conoscersi e ricredersi. Con “In amore vince chi rischia”, la scrittrice Anna Premoli ci pone di fronte a uno slow burn che racchiude tutta la tensione dell’attesa, una storia passionale ma anche dolce e romantica.

In amore vince chi rischia

Titolo: In amore vince chi rischia
Autore: Anna Premoli
Genere: Romanzo rosa
Editore: Newton Compton 
Link d’acquisto: Amazon

Trama:

Rebecca è un avvocato di successo. Vive a New York, in un piccolo appartamento a Manhattan, rifugio serale dopo giornate di lavoro intenso, quando l’unico desiderio è staccare la spina e rilassarsi. Una persona accanto? Ogni tanto ci pensa, ma non è la sua priorità. E comunque, dovrebbe essere come vuole lei: condividere i suoi interessi, avere i suoi stessi obiettivi. Essere simili e intellettualmente complici: questo è secondo Rebecca il segreto per un’unione duratura. Anche se gli appuntamenti con probabili anime gemelle si rivelano sistematicamente dei flop, Rebecca non è disposta a cambiare idea né a scendere a compromessi.

ùMa le sue certezze cominciano a vacillare quando una sera alla porta di casa sua si presenta un pompiere, per prelevarla a forza dopo che lei ha deliberatamente ignorato un allarme antincendio. Diretto, sicuro di sé, bellissimo, Niel è quanto di più distante possa esserci da lei. Eppure quell’incontro così rocambolesco e quelli, fortuiti, che seguono, sono destinati a lasciare un segno in entrambi. E se Niel non fa nulla per nascondere l’attrazione che prova per lei, Rebecca vuole solo tenerlo a distanza: perché lui è uno di quegli uomini che non temono di mettere a repentaglio la propria vita per salvare gli altri. E Rebecca non è proprio disposta ad accettarlo… Ma se correre questo rischio aprisse invece le porte a un’inaspettata felicità?

Recensione:

A non essere un rischio, ma una certezza per gli amanti del genere rosa, è Anna Premoli che, anche con In amore vince chi rischia, riesce a fare entrare il lettore nella storia con il suo stile narrativo scorrevole, ironico ed emozionante. Il ritmo, soprattutto nei dialoghi, è serrato ed accattivante. I protagonisti si presentano come agli antipodi: Rebecca, avvocato, è alla ricerca della stabilità anche sentimentale – lo dimostrano gli appuntamenti al buio a cui si presta – ma con qualcuno che sia esattamente come lei ha immaginato. Niel fa un lavoro pericoloso ed è anche più giovane di lei, è bellissimo, sfacciato, e di certo non fa mistero dell’attrazione che prova nei confronti di Rebecca. 

Un allarme anticendio ignorato è il motivo scatenante del loro incontro, ma nonostante la volontà di Niel la storia tra i due si sviluppa con uno slow burn in piena regola.

“In amore vince chi rischia” ha unito due tropes più apprezzati e ricercanti del momento: slow burn e age gap dove è lui a essere più giovane, opzione decisamente meno ricorrente. I personaggi, anche quelli secondari, sono come sempre ben delineati e funzionali per l’evolversi della trama. Come l’attempato assistito di Rebecca, le sue singolari vicende sono l’occasione per fare avvicinare i due protagonisti e vi strapperanno più di un sorriso. Unica pecca, trovo che i protagonisti della Premoli fatichino a distinguersi per qualità caratteriali, tendono a rassomigliarsi tutti. Un po’ come l’ambito lavorativo, vedi la professione di Rebecca ad esempio, anche lei avvocato come Viola (Molto amore per nulla) e ancora prima Amalia (Finché amore non ci separi). Di sicuro perché l’ambito giuridico come quello finanziario, riproposto con la stessa frequenza, è congeniale all’autrice per gli studi svolti e carriera.

A parte questo piccolo appunto, In amore vince chi rischia è una lettura godibile che mi sento si consigliare. Una commedia romantica autoconclusiva, divertente, frizzante, in alcuni punti anche commovente. Perfetta per trascorrere qualche ora in relax, sul divano o, adesso che è arrivata la bella stagione, al mare in vacanza.