A cosa serve la melatonina e perché è importante per la nostra salute. 

La Melatonina, conosciuta anche come “ghiandola del sonno”, è un ormone che regola il ciclo del sonno e svolge un ruolo fondamentale nel nostro benessere. La produzione di questo ormone aumenta durante la sera, raggiungendo poi il picco durante le ore notturne, e ci aiuta a preparare il corpo per il sonno.  Nelle persone che hanno problemi a dormire questo ciclo risulta spesso sballato e l’assunzione extra di melatonina sotto forma di integratore può aiutare a riequilibrarlo. Anche se si è reduci da un lungo viaggio e si subisce il jet lag, può essere utile assumerla, così come se si sta affrontando un periodo di particolare stress.

melatonina a cosa serve

Vediamo in dettaglio a cosa serve la melatonina e perché è utile:

La melatonina è coinvolta nella sincronizzazione del nostro orologio biologico. La sua produzione è influenzata dalla presenza della luce. La luce del giorno inibisce la sua secrezione , mentre durante il buio viene stimolata e rilasciata. Questo ormone ci aiuta a comprendere quando è arrivato il momento di chiudere gli occhi e addormentarci e quando invece è arrivato il momento di svegliarci. Pertanto, la melatonina è fondamentale per la regolazione del ciclo sonno-veglia. Questo fa di lei  un alleato prezioso per il nostro benestare e per garantire un sonno di qualità. Inoltre, è importante sapere che avere un sonno tranquillo è fondamentale per il benessere del nostro corpo. 

Per aumentare la produzione di melatonina nel nostro organismo ci sono diversi rimedi, alcuni naturali.

Uno di questi rimedi è l’esposizione alla luce. Durante il giorno è importante aumentare l’esposizione alla luce naturale, soprattutto nelle prime ore del mattino. Oppure possiamo affidarci a un’alimentazione ricca di nutrienti sani come il magnesio, presente nelle mandorle, negli spinaci, e avocado che aiutano a aumentare la sua produzione. O ancora il Triptofano, presente in cibi come ananas, banane e arance. Un consiglio è quello di evitare di andare a letto troppo tardi, ma di coricarsi abbastanza presto, possibilmente rilassandoci con un buon libro, evitando la luce del cellulare. Diminuire lo stress con lo yoga o la mediazione possono migliorare la qualità del sonno.

Per coloro che hanno difficoltà a produrre la melatonina, un altro rimedio potrebbe essere quello di ricorrere all’utilizzo di integratori. Ne esistono di diversi tipi: sotto forma di caramelle gommose, capsule e gocce. Purché facciano effetto non andrebbero assunti quando si va a dormire, ma almeno 30 minuti prima. Per propiziare un buon sonno, è importante andare a letto sempre alla stessa ora e, di conseguenza, assumere la melatonina ad orari sempre uguali.

In questo particolare caso vi ricordiamo sempre di consultare un medico prima di assumere gli integratori.

Linda La Commare.